Il rover Mars Curiosity della NASA scopre rocce che sembrano dita

Le antiche rocce del Pianeta Rosso hanno assunto forme strane.

Il rover Curiosity della NASA ha recentemente incontrato massi simili a dita mentre navigava nel paesaggio desertico e ha scattato alcune foto da cartolina con la Mast Camera o Mastcam.

Guarda anche:

La NASA ha appena gonfiato lo scudo termico di un nascente veicolo spaziale su Marte

No, hanno detto i ricercatori dell’agenzia, non è una mano sgangherata che perfora il terreno. (Scusate ragazzi. Finora, non ci sono prove di vita in nessun altro posto che non sulla Terra.) Le rocce probabilmente si sono formate con l’acqua sotterranea che scorreva attraverso di loro molto tempo fa, Secondo la NASA,. Questo processo può precipitare il cemento minerale nel tempo.

Dopo molti anni – si pensi a miliardi, probabilmente – le rocce furono esposte all’aria, e venti tempestosi Ha corroso il materiale morbido attorno alle parti incollate, ha spiegato la NASA, e ha scolpito i pezzi duri in forme strane.

Curiosity è il più grande rover mai inviato su Marte ed è arrivato sul pianeta deserto nell’agosto 2012.
credito: NASA

Curiosity ha scoperto le rocce del monte Sharp, alto 3 miglia monte marte Arrampica da circa otto anni. L’imbarcazione, un robot delle dimensioni di un’auto, sta studiando un’area che potrebbe contenere prove di un “cambiamento significativo da condizioni più umide a condizioni più asciutte” nella prima storia del pianeta, secondo la NASA.

È stato lanciato dalla Terra nel 2011. La curiosità è il rover più grande Inviato su Marte, ha raggiunto il pianeta deserto nell’agosto 2012. Per la maggior parte del suo viaggio, ha studiato le rocce di un periodo in cui Marte avrebbe potuto sostenere una piccola vita microbica.

READ  La NASA effettua il conto alla rovescia entro 29 secondi dal lancio del grande razzo SLS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.