Il Regno Unito emette il primo avviso “rosso” in assoluto, si prepara al caldo record mentre l’Europa congestiona

Il Met Office britannico ha emesso il suo primo avvertimento “rosso” sulle temperature insolite, affermando che le temperature record previste all’inizio della prossima settimana metteranno anche le persone sane a rischio di gravi malattie e morte.

Il Met Office ha affermato che l’avviso si estende a lunedì e martedì, quando le temperature in Inghilterra potrebbero raggiungere per la prima volta i 40 gradi Celsius. La temperatura più alta mai registrata nel Regno Unito è di 38,7°C, fissata nel 2019.

“Speravamo di non trovarci in questa situazione, ma per la prima volta in assoluto ci aspettiamo che la temperatura superi i 40 gradi Celsius nel Regno Unito”, ha affermato Nikos Christidis, uno scienziato del Met Office.

“In uno studio recente abbiamo scoperto che la probabilità di giorni estremamente caldi nel Regno Unito è in aumento e continuerà a farlo nel corso del secolo, con temperature estreme che dovrebbero essere osservate nel sud-est dell’Inghilterra”.

È il primo avviso rosso sotto il Severe Heat Warning System del Met Office, che è stato Presentato nel 2021.

L’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito (UKHSA) ha aumentato il suo stato di allerta al livello più alto, Avvertimento di “emergenza nazionale”.

“A questo livello, la malattia e la morte possono verificarsi in persone sane e in forma, e non solo nei gruppi ad alto rischio”, ha affermato l’UKHSA.

Le due agenzie hanno emesso allerte di basso livello all’inizio di questa settimana poiché gran parte del Regno Unito ha sperimentato temperature più elevate del normale, nonostante il clima più fresco giovedì e venerdì. Le temperature dovrebbero aumentare durante il fine settimana prima di raggiungere il picco lunedì e martedì.

Guarda | Scene dell’ondata di caldo in Europa:

Il congelamento del Regno Unito vede il primo avviso “rosso”, il tempo europeo, le ondate di calore e gli incendi boschivi

Il British Met Office ha emesso il suo primo avviso “rosso” in assoluto prima delle previsioni di temperature in aumento. Anche l’Europa ha visto un caldo soffocante per tutta la settimana mentre parti della Francia e del Portogallo stavano combattendo gli incendi.

Il caldo mostra urgente bisogno di adattamento: esperto di clima

L’allerta meteo, che copre gran parte dell’Inghilterra da Londra nord a Manchester, avverte anche di possibili interruzioni dei viaggi aerei e ferroviari e della potenziale “perdita di energia e altri servizi essenziali, come acqua o servizi di telefonia mobile”.

Il portavoce del Met Office Graham Madge ha descritto la situazione come “estremamente pericolosa”.

“Se le persone hanno parenti o vicini vulnerabili, è tempo di assicurarsi che stiano prendendo le misure appropriate per essere in grado di affrontare il caldo”, ha affermato. “Perché se le prospettive sono come pensiamo sarà nella zona di allerta rossa, le vite delle persone sono in pericolo”.

Hannah Kluck, esperta di clima presso l’Università britannica di Reading, ha affermato che l’ondata di caldo mostra che il cambiamento climatico esiste e che c’è un urgente bisogno di adattamento.

“È difficile affrontare questo tipo di temperature nel Regno Unito perché non ci siamo abituati”, ha detto a Reuters. “Non abbiamo case progettate per rimanere fresche, non abbiamo l’aria condizionata e le nostre infrastrutture non sono affatto costruite per riscaldarsi”.

Mercoledì i pedoni rinfrescano le acque della fontana di Trafalgar Square nel centro di Londra. (Justin Thales/AFP/Getty Images)

I fan esultano mentre guardano una partita del Campionato europeo di calcio femminile tra Austria e Irlanda del Nord al St Mary’s Stadium di Southampton, nel sud dell’Inghilterra, lunedì. (Justin Thales/AFP/Getty Images)

Molti paesi europei stanno combattendo gli incendi boschivi

Mentre il caldo intenso ha spazzato il continente, centinaia di altre persone sono state evacuate dalle loro case tra incendi boschivi infuocati in Francia, Spagna e Portogallo venerdì.

Più di mille vigili del fuoco, supportati da idrovolanti, hanno combattuto da martedì per controllare due incendi nel sud-ovest della Francia, accesi dal caldo torrido, dalle condizioni del focolare e dai forti venti.

Il servizio di emergenza regionale ha affermato che gli incendi hanno sventrato oltre 7.000 ettari di terreno.

Questa immagine fornita dai vigili del fuoco della regione francese della Gironda mostra i vigili del fuoco che stanno combattendo un enorme incendio vicino a Landeras, nel sud-ovest della Francia, giovedì. (SDIS 33 / The Associated Press).

In Spagna, il ministero dell’Ambiente ha affermato che sta aiutando a contrastare 17 incendi in tutto il paese.

Nella città spagnola di Siviglia, una delle regioni più calde d’Europa questa settimana, alcuni sindacati hanno chiesto il rimpatrio dei lavoratori. Le temperature in molte parti della Spagna hanno superato i 40 gradi Celsius per diversi giorni e si prevede che continueranno a farlo fino alla prossima settimana.

Mentre le temperature si sono leggermente raffreddate in Portogallo, si prevede che le temperature supereranno i 40°C in alcuni luoghi, con cinque province in massima allerta e oltre 1.000 vigili del fuoco che stanno curando 17 incendi, hanno affermato le autorità.

Un aereo “Fire Boss” di Air Tractor AT-802F prende parte alle operazioni antincendio a Pombal, in Portogallo, giovedì. (Octavio Basos/Getty Images)

Alcuni ospedali sono sopraffatti

Il ministro della Salute portoghese Marta Temedo ha dichiarato giovedì che il sistema sanitario sta affrontando una settimana “particolarmente preoccupante” a causa dell’ondata di caldo e ha affermato che alcuni ospedali sono stati sopraffatti.

Dal 7 luglio al 13 luglio, il Portogallo ha registrato 238 morti in eccesso a causa dell’ondata di caldo, ha affermato l’autorità sanitaria portoghese.

La Spagna ha registrato 84 morti in eccesso attribuite a temperature estreme nei primi tre giorni dell’ondata di caldo, secondo il database del Centro Epidemiologico Nazionale.

Un termometro stradale segna 44 gradi Celsius durante un’ondata di caldo a Siviglia, in Spagna, martedì. (Jorge Guerrero/AFP/Getty Images)

Giovedì, le mucche da latte si raffreddano sotto la nebbia d’acqua in un fienile a Vire-en-Champagne, nel nord-ovest della Francia. (Jean-Francois Mounir/AFP/Getty Images)

La siccità ha colpito l’Italia

Nel frattempo, la peggiore siccità degli ultimi 70 anni ha ridotto il fiume più lungo d’Italia, il Po, a più di una goccia in alcuni punti.

L’Italia ha dichiarato lo stato di emergenza lungo il fiume Po, che sostiene circa un terzo della produzione agricola del Paese, dopo aver affrontato il luglio più caldo dal 1800, con temperature previste in aumento la prossima settimana.

Giovedì le barche riposano su un alveo asciutto presso un molo turistico lungo il fiume Po a Torricella, nel nord Italia. (Antonio Kalani/Associated Press)

READ  La Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti vede Steve Bannon in disprezzo per aver rifiutato di testimoniare sull'assedio del 6 gennaio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.