Il primo Multitel MZ350 Hybrid in Italia

10.10.2022

Multitel Pagliero ha consegnato in Italia la piattaforma articolata ibrida MZ 350 con una lunghezza di 35 metri, la prima ad arrivare nel Paese.

È stato acquistato dalla società di noleggio gru, manutenzione impianti, fonderia e fabbricazione di acciaio FIMEC. Montato su un telaio a doppio asse Volvo FL 240 da 12 tonnellate, l’MZ 350 è dotato di bracci telescopici a due e tre sezioni e un braccio articolato per offrire un’altezza di lavoro massima di 35,3 m e un’altezza di lavoro massima di 20 m con 80 kg , pur raggiungendo una portata massima della piattaforma di 360 Kg. Altezza di poco inferiore a 15 metri con un’altezza superiore a 17 metri.

Multitel MZ 350 ibrido

L’alimentazione proviene da una batteria al litio da 210 Ah che alimenta un motore elettrico da 12 kW, che può alimentare un’intera giornata lavorativa con una sola carica, pur essendo in grado di funzionare con una normale presa di corrente. La nuova macchina è stata acquistata tramite il distributore regionale FIMI di San Benedetto del Tronto.

Multitel MZ 350 ibrido

Con sede a Ceccano (Frosinone) – tra Napoli e Roma, la FIMEC è stata fondata da Roberto Iafrate come fonderia e acciaieria negli anni ’30.
L’azienda ha acquistato la sua prima gru negli anni ’70 e ha iniziato a noleggiare le sue attrezzature negli anni successivi. Ha anche aggiunto un reparto di manutenzione dello stabilimento ed è ora gestito dalla quarta generazione della famiglia, Daniele Efrati. Riteneva che la configurazione ibrida fosse un grande vantaggio grazie al minor consumo di carburante, alle minori emissioni e al minimo rumore, rendendola ideale per lavorare in aree a traffico limitato, centri urbani e aree verdi.

READ  Mahesh Babu "Making Memories" con la sua famiglia in Italia, condivide le foto di Jovi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.