Home / Politica / Il Molise sprofonda e la Giunta diventa la tela di Penelope
cof

Il Molise sprofonda e la Giunta diventa la tela di Penelope

Sembra essere diventata una sorta di Tela di Penelope, la ricomposizione della Giunta regionale. Un giorno esce Mazzuto ed entra Aida Romagnuolo. Il giorno dopo sembra tornare tutto come prima. Un andirivieni che non sta facendo il bene della regione e tiene ferma anche l’attività del consiglio regionale rinviato da oggi a lunedì prossimo in attesa che da via Genova possa uscire qualcosa. Una Regione, senza lavoro, senza presente, senza futuro, con 90mila molisani inghiottiti dalla povertà, con una assistenza sanitaria che fa acqua, con le strade ridotte a mulattiere, con i treni che si fermano nelle campagne, con i giovani che scappano in cerca di fortuna, con gli anziani che raggiungono i propri figli fuori regione, diventa difficile potere fare digerire ai molisani un fermo delle attività regionali per un riassetto della Giunta. Anche perché così viene messa da parte la programmazione, diventa difficile risolvere le emergenze e senza un bilancio di previsione approvato nei termini che rende difficili i pagamenti ad inizio di questo anno mettendo in seria difficoltà imprese e famiglie. Ci si sarebbe atteso, ad inizio di questo 2020, che la politica regionale avesse ingranato una marcia diversa per affrontare i tanti problemi in questione. La discussione sulla Giunta, invece, volge su altri lidi che non sembrano essere quelli di tutela degli interessi cittadini

Di admin

Potrebbe Interessarti

Unilever, ancora dubbi sulla permanenza a Pozzilli. E’ sciopero

Martedì 21 gennaio, presso la sede dell’Associazione Industriali del Molise, si sono incontrati: la società …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *