I canadesi devono essere “rassicurati” sui timori di interferenze straniere: Trudeau – The National

I canadesi devono “calmarsi” riguardo alle accuse Cina Ha cercato di interferire nelle elezioni federali, PM Justin Trudeau Dice.

In un’intervista di fine anno con Dawna Friesen di Global National, registrata venerdì, il primo ministro ha affermato che le preoccupazioni per la sicurezza nazionale rendono difficile condividere tutte le informazioni che i canadesi vogliono sapere.

Sappiamo che i canadesi hanno bisogno di rassicurazioni. I canadesi meritano di sapere cosa sta succedendo. “Allo stesso tempo, queste sono questioni di sicurezza nazionale, quindi dobbiamo stare attenti”, ha detto Trudeau.

“Ma quello che ho chiesto è che i nostri alti funzionari dell’intelligence e tutte le persone che hanno queste informazioni si presentino davanti a una commissione parlamentare e le condividano il più possibile con i canadesi”.

Leggi di più:

I funzionari canadesi sanno da anni che le leggi esistenti non limitano l’influenza straniera

La storia continua sotto l’annuncio

La più grande preoccupazione di tutti, secondo Trudeau, è se le elezioni siano state “subite da interferenze straniere”.

“Su questo”, ha detto, “possiamo effettivamente dire e dire: ‘No, hanno resistito'”.

“Ma dobbiamo assicurarci di continuare a essere vigili in futuro”.

Sono sorte domande sull’interferenza straniera dopo che Global News ha riferito all’inizio di novembre che Trudeau e membri del suo gabinetto sono stati informati nel gennaio 2022 che il consolato cinese a Toronto ha diretto una rete segreta per interferire con le elezioni nel 2019, che secondo fonti dell’intelligence era un gruppo vagamente affiliato . . di liberali e conservatori finanziato dal Partito comunista cinese per aiutare a far avanzare i suoi obiettivi politici in Canada.

Altre fonti dell’intelligence hanno detto a Global che il consolato ha sborsato 250.000 dollari tramite agenti per la rete, che presumibilmente includeva un MPP dell’Ontario, almeno 11 candidati federali e 14 dipendenti.

Sebbene i briefing non concludano che Pechino abbia finanziato direttamente alcuna campagna, questo è il modo in cui la questione è stata talvolta interpretata nel dibattito politico alla Camera dei Comuni.

Leggi di più:

Il Canada lotta per frenare le interferenze straniere: “Spesso non possiamo fare nulla”

La strategia Indo-Pacific recentemente pubblicata dal governo include impegni per aumentare i finanziamenti per l’RCMP, il Canadian Security Intelligence Service e altre agenzie di sicurezza per migliorare la sicurezza informatica interna e monitorare le interferenze straniere.

La storia continua sotto l’annuncio

La stampa canadese ha riferito venerdì che il ministro della Pubblica sicurezza Marco Mendicino sta valutando la possibilità di creare un registro delle persone coinvolte con potenze straniere per cercare di influenzare la politica canadese.

Ottawa è stata finora riluttante a entrare in un tale registro, cosa che hanno fatto stretti alleati della sicurezza come Stati Uniti, Australia e Regno Unito.

– Con file di Alex Boutilier

e copia 2022 Global News, una divisione di Corus Entertainment Inc.

READ  L'evacuazione di Mariupol è stata interrotta mentre i funzionari ucraini hanno accusato la Russia di aver violato il cessate il fuoco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.