Hubble cattura un ammasso stellare aperto in una vicina galassia satellite

Il telescopio spaziale Hubble ha recentemente catturato un’immagine di un bellissimo ammasso stellare chiamato NGC 1858, situato in una regione punteggiata da regioni di formazione stellare. Questa regione fa parte della Grande Nube di Magellano, una delle galassie satelliti della Via Lattea, situata a 160.000 anni luce di distanza e che si ritiene abbia circa 10 milioni di anni.

La Grande Nube di Magellano è una delle numerose galassie satelliti della Via Lattea, galassie più piccole legate gravitazionalmente alla nostra galassia. insieme al suo compagno, Piccola Nube di Magellanoin orbita attorno alla Via Lattea e Alla fine ti scontrerai Con la nostra galassia in miliardi di anni.

Su uno sfondo pieno di piccoli punti di luce brillano alcune stelle più luminose. L’intero ammasso è NGC 1858, un ammasso stellare aperto nella regione nord-occidentale della Grande Nube di Magellano, una galassia satellite della nostra Via Lattea che ha un’abbondanza di regioni di formazione stellare. Si stima che NGC 1858 abbia circa 10 milioni di anni. NASA, Agenzia spaziale europea e c. Gilmore (Università di Cambridge); Responsabile: Gladys Cooper (NASA/Catholic University of America)

Questo particolare ammasso stellare è un tipo chiamato ammasso aperto, il che significa che non è strettamente vincolato dalla gravità come alcune altre strutture e ha una forma irregolare. Inoltre, la quantità di polvere e gas trovati qui significa che potrebbe essere classificata come una nebulosa a emissione, poiché la luce delle stelle nell’area ha ionizzato il gas e gli ha fatto emettere luce propria.

Queste caratteristiche rendono questa regione di interesse scientifico per conoscere la formazione stellare. “Le stelle all’interno di questo giovane ammasso si trovano in diversi stadi della loro evoluzione, il che lo rende un ammasso complesso”, hanno detto gli scienziati di Hubble Tipo. In NGC 1858, i ricercatori hanno individuato una protostella, una stella nascente molto giovane, che indica che la formazione stellare all’interno dell’ammasso potrebbe essere stata attiva o interrotta molto recentemente. necessario per ionizzare il gas della nebulosa Proviene da stelle che vivono solo per poco tempo.

READ  SpaceX testa il lancio del Falcon 9 per la sesta volta in cinque settimane: Spaceflight Now

L’immagine è stata scattata utilizzando sia la luce visibile che le onde infrarosse. Sebbene Hubble operi principalmente nella gamma della luce visibile, i suoi strumenti possono anche esaminare alcune regioni dell’infrarosso, consentendo ai ricercatori di costruire un quadro più completo di strutture complesse di polvere e gas come le nebulose.

Raccomandazioni della redazione




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.