HiRISE cattura Barchan Dunes mentre scolpisce bellissime forme su Marte: ScienceAlert

Questa divertente immagine è dalla fotocamera HiRISE in poi Marte L’Orbital Reconnaissance Orbiter mostra un campo di magnifiche dune di sabbia chiamate dune di sabbia.

Queste dune si sono formate lungo un pendio a Chasma Boreale, al polo nord di Marte.

L’esperienza di imaging ad alta risoluzione, o HiRISE, è una potente fotocamera che cattura immagini che vedono caratteristiche piccole come una scrivania dall’orbita.

L’immagine qui mostra un’area di meno di un chilometro (meno di un miglio) e MRO si trovava a circa 197 chilometri sopra la superficie quando è stata scattata l’immagine.

Gli scienziati di HiRISE affermano che le dune di Barchan sono comuni sulla Terra e su Marte.

Queste dune hanno solitamente una forma molto distinta e sono importanti perché possono raccontare agli scienziati l’ambiente in cui si sono formate e la direzione dei venti in un luogo particolare.

I Barchan si formano nelle zone sabbiose dove i venti soffiano in una direzione dominante. Questo crea una duna di sabbia a forma di mezzaluna. Gli archi di sabbia che definiscono le dune terminano in “corna” che indicano la direzione del vento, mentre la sabbia viene trasportata in picchi e scogliere.

Spesso questa figura forma, dall’alto, sembra il Star Trek distintivo.

Queste strane forme di galloni nel sud-est di Hellas Planetia sono il risultato di un’intricata storia di dune di sabbia, lava e venti. (NASA/JPL-Caltech/o Arizona)

I venti al polo nord di Marte devono ruotare in direzioni diverse perché le dune mostrate sopra non hanno la forma di una classica mezzaluna a forma di chevron.

L’immagine è stata catturata utilizzando il filtro rosso, verde e blu della fotocamera, che conferisce alla sabbia un aspetto blu.

La telecamera HiRISE funziona a lunghezze d’onda visibili, come gli occhi umani, ma con un obiettivo telescopico che la rende una delle telecamere a più alta risoluzione nello spazio oggi.

READ  Un nuovo studio mostra che le mutazioni del DNA potrebbero non essere così casuali come pensavamo

Queste immagini ad alta risoluzione consentono agli scienziati di distinguere oggetti di 1 metro (circa 3 piedi) sulla superficie di Marte e di studiare la struttura della superficie in un modo più completo rispetto a qualsiasi altra missione su Marte.

Dune su Marte vicino a Nili Patira
(NASA/JPL-Caltech/o Arizona)

HiRISE effettua anche osservazioni a lunghezze d’onda del vicino infrarosso per ottenere informazioni sui minerali presenti.

MRO è nell’orbita di Marte dal 2006 e la longevità della missione significa che gli scienziati planetari possono tenere traccia dei cambiamenti nel tempo.

L’obiettivo di catturare l’immagine principale è che la squadra tenga traccia dei cambiamenti stagionali in quest’area nel tempo.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato da universo oggi. Leggi il articolo originale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.