Google Play per nascondere le autorizzazioni delle app, rende gli sviluppatori responsabili della raccolta dei dati

Nuova Delhi, 18 luglio (IANS): Google è impostato per non mostrare automaticamente le autorizzazioni che raccoglie dalle app sul Play Store, dando agli sviluppatori il controllo su ciò che vogliono divulgare agli utenti quando raccolgono dati.

Gli sviluppatori hanno tempo fino al 20 luglio per compilare un modulo sulla privacy dei dati per le loro app e devono “da soli” fornire “dati completi e accurati” per le loro app.

Quando viene a conoscenza di una discrepanza tra il comportamento della tua app e il tuo annuncio, ha affermato Google, potrebbe prendere le misure appropriate, comprese le azioni di contrasto.

The Verge ha riferito che la modifica della politica è stata vista nella nuova sezione sulla sicurezza dei dati del Google Play Store, che è simile a iOS 14 di Apple che mostra un elenco di considerazioni sulla privacy fornite dallo sviluppatore.

“Sei l’unico responsabile della fornitura di annunci completi e accurati nella scheda dell’App Store su Google Play”, leggi la nuova norma.

“Google Play esamina le app in base a tutti i requisiti delle norme; tuttavia, non possiamo prendere decisioni per conto degli sviluppatori su come gestiscono i dati degli utenti”, ha aggiunto il gigante della tecnologia nella sua sezione sulla sicurezza dei dati.

All’inizio di quest’anno, il Google Play Store ha lanciato una nuova sezione sulla privacy dei dati che si affida agli sviluppatori per rivelare le informazioni raccolte dalle loro app.

Google ha annunciato per la prima volta una nuova sezione sulla privacy dei dati l’anno scorso.

READ  Le 5 migliori scelte per il Community Day di novembre 2021

“Sei l’unico che dispone di tutte le informazioni necessarie per completare il modello di sicurezza dei dati”, ha affermato Google.

L’Apple App Store ha una politica simile in vigore per le etichette “feed” sulla privacy e richiede agli sviluppatori di inviare “riepiloghi auto-segnalati” delle pratiche sulla privacy delle loro app.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.