Gli Stati Uniti aumentano la potenza di fuoco nell’Europa orientale mentre il Canada firma un accordo per aumentare la presenza della NATO in Lettonia

Gli Stati Uniti hanno aperto mercoledì il vertice dei leader della NATO a Madrid mettendo sul tavolo una seria potenza di fuoco per rafforzare le difese dell’alleanza in tutta Europa, mentre il Canada ha firmato separatamente una dichiarazione con la Lettonia per aumentare la presenza dell’alleanza militare occidentale nel paese.

Non è chiaro se ciò significhi inviare ulteriori truppe canadesi nella nazione baltica o se proverranno da altri paesi alleati. L’accordo è stato firmato frettolosamente mercoledì pomeriggio.

Sia il Segretario generale della NATO che il Primo Ministro dell’Estonia hanno ringraziato pubblicamente e tramite Twitter il Canada per il suo ulteriore sostegno prima che l’accordo fosse annunciato ufficialmente ai canadesi.

Descrivendo l’annuncio come un primo passo, il ministro della Difesa Anita Anand ha affermato che sarebbero necessarie consultazioni con le altre nove nazioni che compongono il gruppo di battaglia multinazionale a guida canadese per determinare chi potrebbe contribuire all’aumento delle forze alle dimensioni della brigata come ordinato dalla NATO. Una brigata può avere tra 3.000 e 6.000 soldati a seconda della sua composizione.

“Ci richiede di entrare in conversazioni con i nostri alleati per capire in cosa possono impegnarsi rispettivamente, in modo che possiamo farlo crescere con i nostri alleati”, ha detto Anand durante una presenza stampa dell’ultimo minuto al vertice.

Non poteva dire quanto tempo ci sarebbe voluto per l’operazione, né quando la nuova brigata della NATO sarebbe stata “pronta al combattimento”.

Gran Bretagna e Germania, prima del vertice, hanno entrambe indicato l’intenzione di mobilitare le loro squadre negli stati baltici.

Nel frattempo, gli Stati Uniti hanno un’idea chiara di ciò che possono offrire per una presenza NATO rafforzata nell’Europa orientale.

READ  Il presidente della Tanzania incontra il ministro degli Esteri cinese per discutere le relazioni bilaterali

Aprendo la riunione, il presidente Joe Biden ha detto ad altri leader occidentali che avrebbe aggiunto una brigata di truppe a rotazione in Romania, dove è stato recentemente istituito un gruppo di battaglia a guida francese, e prevede di rafforzare ulteriormente le unità negli stati baltici.

Guarda | Il Segretario generale della NATO elogia la rapida adesione di Svezia e Finlandia:

Il capo della NATO saluta Finlandia e Svezia “il processo di adesione più veloce di sempre”.

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha elogiato il rapido processo di adesione di Finlandia e Svezia, affermando che la mossa storica ha mostrato che le porte della NATO rimangono aperte.

Gli Stati Uniti invieranno anche due squadroni aggiuntivi di F-35 nel Regno Unito e stabiliranno sistemi di difesa terra-aria in Germania e Italia.

Inoltre, significativamente, gli Stati Uniti stabiliranno un quartier generale permanente in Polonia per il Quinto Corpo d’Armata, che coordinerà la difesa nell’Europa orientale in caso di ulteriore aggressione russa.

“L’articolo 5 è sacro”, ha detto Biden, riferendosi alla clausola di autodifesa della NATO. Intendiamo quando diciamo che un attacco a uno è un attacco a tutti”.

Le misure annunciate mercoledì si aggiungono ai 100.000 soldati statunitensi già di stanza in Europa.

La pace lacerata della Russia

“Al momento in cui [Russian President Vladimir] “Putin ha mandato in frantumi la pace in Europa e ha attaccato i principi stessi dell’ordine basato sulle regole, gli Stati Uniti e i nostri alleati – ci stiamo sollevando”, ha detto Biden al vertice. I passi che faremo durante questo vertice aumenteranno la nostra forza collettiva”.

I leader della NATO stanno discutendo cosa significhi un processo in due fasi per rafforzare la sicurezza dei suoi 30 – che presto saranno 32 – membri.

READ  Le forze russe si ritirano da Snake Island

La Western Military Alliance migliorerà i suoi dispiegamenti di gruppi di combattimento esistenti nella regione, portandolo a dimensioni di brigata, che vanno da 5.000 a 6.000 soldati.

Maggiore prontezza delle truppe

Prevede inoltre che gli Stati membri mettano più truppe – 300.000 in totale – in massima allerta per fungere da rapido rinforzo per le forze già sul campo.

Il ministro della Difesa lettone e il capo di stato maggiore della difesa del Paese hanno elogiato l’accordo con il Canada.

Tenente generale. Leonid Kalinins ha affermato che la dichiarazione era molto più ampia del semplice lancio di truppe in trincea. Implica la collaborazione con il Canada per ottenere l’equipaggiamento giusto per difendere il suo paese, cose come l’artiglieria moderna, incluso un sistema di propulsione missilistica, noto come HIMARS; Difese aeree e missili anti-nave: tutte cose che l’Ucraina ha chiesto nella sua guerra con la Russia.

“Non è solo una domanda sul numero di soldati”, ha detto. “Questa è principalmente una domanda sulle capacità, che tipo di capacità”.

Guarda | La NATO sottolinea l’importanza dei contributi alla spesa degli Stati membri:

Il capo della NATO si aspetta che tutti i membri raggiungano l’obiettivo di spesa del 2%.

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha affermato che il mondo è diventato più pericoloso, quindi gli Stati membri “dovrebbero essere in grado di aumentare le spese per la difesa” quando le tensioni aumentano.

Spagna e Danimarca sono i principali contributori di truppe insieme al Canada in Lettonia.

Trudeau ha incontrato il primo ministro danese Mette Frederiksen mercoledì, poco prima dell’apertura del vertice.

READ  Comandante dell'aeronautica canadese sollevato dall'incarico in Kuwait dopo le accuse di commenti inappropriati

“Tutti gli europei sono rimasti sorpresi e scioccati dal ritorno della guerra nel continente europeo”, ha detto Frederiksen.

Sulla scia dell’invasione dell’Ucraina lo scorso inverno, la Danimarca ha inviato quasi 800 soldati in Lettonia per rafforzare la forza della NATO.

Frederiksen ha parlato della gravità della situazione e della necessità in questo momento di alleati.

“Abbiamo davvero bisogno dei nostri amici… in questa situazione”, ha detto. “È una situazione difficile per l’Europa. Penso che la cosa più importante da dire sulla guerra in Ucraina sia che dobbiamo vincerla e l’Ucraina deve vincerla”.

Il primo ministro canadese Justin Trudeau si presenta mercoledì al vertice della NATO a Madrid. (Paul Chiason/The Canadian Press)

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky si è rivolto a tutti i 30 leader, oltre ai nuovi candidati Svezia e Finlandia, tramite collegamento video, mercoledì mattina.

Ha detto che il suo paese aveva bisogno di più armi e denaro per difendersi dalla Russia e ha avvertito che le ambizioni di Mosca non si sarebbero fermate all’Ucraina.

“La Russia deve essere isolata. Non deve essere presente negli organismi internazionali che vogliono distruggerla”, ha detto Zelensky.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.