Gli incendi boschivi hanno ucciso due persone in Spagna e costretto migliaia di persone a fuggire dalle loro case in Francia

Un’ondata di caldo in Europa ha scatenato feroci incendi boschivi lunedì in Spagna e Francia, costringendo l’evacuazione di migliaia di persone e infiltrando aerei e vigili del fuoco a bombardare l’acqua per spegnere le fiamme nelle foreste aride.

Due persone sono morte negli incendi in Spagna, che il suo primo ministro ha collegato al riscaldamento globale, dicendo che “il cambiamento climatico sta uccidendo”.

Il bilancio si aggiunge alle centinaia di morti legate al caldo segnalate nella penisola iberica, dove l’aumento delle temperature ha spazzato il continente negli ultimi giorni e causato incendi dal Portogallo ai Balcani. Anche alcune regioni, compreso il nord Italia, soffrono di siccità prolungate.

Il cambiamento climatico sta rendendo meno rari questi estremi pericolosi per la vita e le ondate di calore hanno persino raggiunto luoghi come la Gran Bretagna, che ha emesso il suo primo allarme “rosso” per il caldo estremo. Clima caldo e secco nel Regno Unito Il servizio ferroviario vacilla e due aeroporti sono costretti a chiudere le piste di lunedi.

In Francia, i record di temperatura sono sconvolgenti e i venti caldi hanno complicato la lotta agli incendi nel sud-ovest del paese.

“Il fuoco si sta effettivamente spegnendo”, ha detto Mark Vermeulen, capo dei vigili del fuoco regionali, descrivendo i tronchi che si sono frantumati mentre venivano divorati dalle fiamme, inviando braci fumanti nell’aria e diffondendo ulteriormente gli incendi.

“Siamo di fronte a circostanze estreme ed eccezionali”, ha detto.

Gli aerei si stanno arrampicando per spegnere le fiamme

Le autorità hanno evacuato altre città e spostato altre 14.900 persone da aree che avrebbero potuto trovarsi sul percorso di incendi e fumo soffocante. In tutto, più di 31.000 persone sono state costrette ad abbandonare le loro case e luoghi di villeggiatura estiva nella Gironda da quando sono scoppiati gli incendi il 12 luglio.

READ  Gli incendi scoppiano in tutta Europa a temperature record

Il ministero dell’Interno ha annunciato, domenica sera, che altri tre aerei sono stati inviati per unirsi ad altri sei aerei per combattere gli incendi, catturare l’acqua di mare e fare ripetuti giri attraverso spesse nuvole di fumo.

Un vigile del fuoco reagisce allo scoppio di un incendio boschivo vicino a Tabara, nella provincia spagnola di Zamora, lunedì. (Isabelle Infantes/Reuters)

Un vigile del fuoco si trova su un camion in un incendio boschivo vicino a Louchats, mentre gli incendi boschivi continuano a diffondersi nella regione della Gironda, nel sud-ovest della Francia, lunedì. (Philip Lopez/Associated Press)

Più di 200 rinforzi si sono diretti a unirsi a 1.500 vigili del fuoco cercando di contenere gli incendi nella Gironda, mentre le fiamme si avvicinavano a preziosi vigneti e il fumo si diffondeva attraverso il bacino marino di Arcachon, famoso per le sue ostriche e le spiagge.

Nel frattempo, la Spagna ha riportato un secondo morto in due giorni nei suoi incendi. Il corpo di un allevatore di pecore di 69 anni è stato trovato lunedì nella stessa regione montuosa in cui un vigile del fuoco di 62 anni era morto il giorno prima quando un incendio era rimasto intrappolato nella provincia nord-occidentale di Zamora.

Più di 30 incendi boschivi in ​​tutta la Spagna hanno evacuato migliaia di persone e annerito 220 chilometri quadrati di foreste e alberi.

I passeggeri di un treno che passava per Zamora hanno ricevuto uno spaventoso sguardo da vicino a un incendio, quando il loro treno si è fermato in campagna. Il video della fermata non programmata – e snervante – ha mostrato una dozzina di passeggeri in un vagone in preda al panico mentre guardavano fuori dai finestrini le fiamme che invadevano entrambi i lati del binario.

Il fumo si alza da un incendio boschivo a La Teste du Buch, visto lunedì dall’Hotel La Corniche a cinque stelle, di fronte alle dune di Pilato, a Bella-sur-Mer, in Francia. (Tibod Moretz/AFP/Getty Images)

“Il cambiamento climatico sta uccidendo”

Gli scienziati del clima affermano che le ondate di calore sono più intense, frequenti e più lunghe a causa dei cambiamenti climatici e, insieme alla siccità, hanno reso più difficili gli incendi. Dicono che il cambiamento climatico continuerà a rendere il clima più estremo e gli incendi più frequenti e distruttivi.

“Il cambiamento climatico sta uccidendo”, ha detto lunedì il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez durante una visita in Estremadura, che ha visto tre grandi incendi. “Sta uccidendo persone, sta uccidendo i nostri ecosistemi e la biodiversità”.

Teresa Ribera, ministro spagnolo per la trasformazione ambientale, ha descritto il suo Paese come “letteralmente sotto tiro” mentre partecipava ai colloqui sul cambiamento climatico a Berlino.

Ha avvertito delle “prospettive terrificanti per i giorni a venire” – dopo più di 10 giorni di temperature superiori ai 40°C e solo moderatamente fresche di notte.

Almeno 748 decessi legati al caldo sono stati segnalati nell’ondata di caldo in Spagna e nel vicino Portogallo, dove le temperature hanno raggiunto i 47 gradi Celsius all’inizio di questo mese.

I passeggeri fotografano un incendio boschivo mentre viaggiano su un treno a Zamora, in Spagna, lunedì. (Francisco Siwan Perez/Associated Press)

Temperature da record in Francia

L’ondata di caldo in Spagna dovrebbe diminuire martedì, ma la tregua sarà breve poiché le temperature aumenteranno nuovamente mercoledì, specialmente nella regione secca dell’Estremadura occidentale.

La regione francese spesso temperata della Bretagna, il servizio meteorologico francese Meteo-France, ha raggiunto il record di 39,3 gradi Celsius nel porto di Brest, superando i 35,1 gradi Celsius che si sono mantenuti stabili dal settembre 2003.

I record regionali sono stati infranti in Francia in più di una dozzina di città, con il servizio meteorologico che ha affermato che lunedì è stato “il giorno più caldo di questa ondata di caldo”.

Guarda | L’ondata di caldo in Francia svuota strade e negozi:

Aziende e dipendenti in Francia stanno soffrendo l’ondata di caldo

Le alte temperature in Francia hanno svuotato strade e negozi, ma gli imprenditori si sentono ancora obbligati a rimanere aperti.

I Balcani si aspettavano le temperature peggiori alla fine di questa settimana, ma hanno già assistito a sporadici incendi.

All’inizio di lunedì, le autorità slovene hanno affermato che i vigili del fuoco avevano tenuto sotto controllo un incendio. La Croazia ha inviato un idrovolante lì per aiutare dopo aver combattuto la scorsa settimana i propri incendi lungo il Mar Adriatico. Un incendio a Sebenico ha costretto alcune persone a evacuare le loro case, ma è stato poi spento.

In Portogallo, lunedì il clima più fresco ha aiutato i vigili del fuoco a fare progressi. Più di 600 vigili del fuoco sono stati coinvolti in quattro grandi incendi nel nord del Portogallo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.