Giovedì a Romford sarà dedicato un monumento in onore dei contributi dei residenti italiani

Un memoriale sarà dedicato a onorare i contributi degli italiani alla città di Rumford e alle comunità circostanti giovedì alle 11 vicino al Rumford Information Center in Bridge Street. I Figli d’Italia a Romford comandavano il marchio del granito. Bruce Farren / Rumford Falls Times

RUMFORD – L’Ordine dei Figli d’Italia in America dedicherà un giovedì commemorativo per riconoscere i contributi apportati dai residenti di origine italiana alla regione negli ultimi 200 anni o più.

Elenca 78 cognomi.

“La società italiana dovrebbe essere orgogliosa”, ha detto il membro Jim Rinaldo. “Questo monumento è un dono per loro”.

Sarà presentato ufficialmente alle 11:00 accanto al Muskie Memorial vicino al Rumford Information Center su Bridge Street.

The Sons of Italy è stato organizzato a Romford nel 1915 ed è uno dei più antichi ordini di questo genere in America.

L’ordine di Rumford è stato chiuso quest’anno dopo 107 anni ed è stato l’ultimo ordine nel Maine a farlo. Tra i motivi c’era la mancanza di membri e la mancanza di fondi per mantenere l’edificio a Smith Crossing Village sulla Route 108.

Rinaldo è intervenuto alla riunione della Romford Historical Society il 14 giugno, menzionando i contributi dei residenti italiani nel corso degli anni.

Tra la fine del diciannovesimo e l’inizio del ventesimo secolo, disse Rinaldo, “avevi i Chisholm, i Pettingell e altri nomi a Rumford Point e Rumford Center che non conoscevo, che furono determinanti nell’avvio della città”. “Ma dagli anni ’50, la famiglia Boeya è stata molto determinante nell’aiutare la città a passare a un’altra era”.

Jim Rinaldo parla il 14 giugno al meeting della Rumford Historical Society sui contributi civici e commerciali dei membri dell’Ordine dei Figli d’Italia a Rumford. Il presidente della comunità Marie Lapointe ascolta. Bruce Farren / Rumford Falls Times

Ha indicato:

• Vito Umbro jr. , un sarto di Exchange Street che ha lavorato per il padre di Edmund Musky e ha rilevato il suo negozio. “È stato lui che ha davvero avviato la Hope School[in Messico]… quello che vediamo ora in Hancock Street è quello che è successo a causa di quello che ha fatto”, ha detto Rinaldo.

READ  La giacca avvolgente Cozy di Nordstrom $ 89 è un successo tra gli acquirenti

• Carmelo Pouilla Jr., un barbiere, ha portato la televisione via cavo nel Maine. “Andava a casa delle persone e installava antenne per guardare la TV”. Ha visitato i suoi parenti a New York e gli hanno spiegato che avevano dei telegrammi e gli hanno detto cosa doveva fare per fare lo stesso nel Maine. “È tornato ed è andato ad Augusta e ha effettivamente ottenuto un contratto per l’intero stato del Maine per trasmettere la TV via cavo”, ha detto Rinaldo.

Rinaldo ha detto che dopo che i funzionari hanno iniziato a esaminarlo, si sono resi conto che si trattava di un grande progetto individuale. Così sono andati a Buyia e hanno detto che poteva avere un quarto dello stato per fornire il cavo. Buyia scelse la zona da Augusta a Romford. “The Blaine House è stato il primo posto con la TV via cavo nello stato, grazie a Carmelo Puella”, ha detto Rinaldo.

• Suo padre, Carmelo Puella Sr., aveva un negozio di scarpe in Messico tra quello che oggi è Circle K e CN Brown. Aveva anche una macchina che produceva scarpe dalle descrizioni dei clienti. Quando l’acqua della città non è andata a Smith Crossing, Carmelo Sr. e il figlio Nick Boya sono andati nei boschi lì in un bacino idrico e sono andati a prendere l’acqua per la loro zona. “Quindi tutte le persone a Smith Crossing che vogliono l’acqua corrente invece dei pozzi hanno acqua corrente perché quei ragazzi hanno aperto la loro piccola area idrica, finché alla fine Rumford ha ottenuto l’acqua lì dentro e non ne avevano più bisogno”, ha detto Rinaldo. .

Rinaldo ha detto che gli è stato detto che a un certo punto, Puiia Hardware and Lumber, di proprietà di Nick Puiia, era la più grande azienda di ferramenta e legname sotto un tetto negli Stati Uniti nord-orientali. “Ho lavorato lì per 17 anni, negli anni ’60 e ’70, e l’istruzione che ho ricevuto lì è stata incredibile”, ha detto.

READ  Xero, Nedbank Team presso Bank Feed API Powered

• Nick Puiia ha acquistato un negozio di ferramenta accanto alla sua attività e lo ha trasformato in un negozio di contanti e mobili, quindi ha acquistato l’HP Hood Building, che ha trasformato in un negozio di articoli da regalo. “La sua mente era sempre al lavoro”, ha detto Rinaldo. Per attirare le persone nel suo negozio di articoli da regalo, ha portato una statua di Paul Bunyan e l’ha messa lì. “Quando le persone l’hanno visto, si sono dovute fermare e fare foto. C’è un negozio di articoli da regalo”, ha detto Rinaldo.

• Tony Boeia, fratello di Nick, ha acquistato la proprietà su cui si trovano i Figli d’Italia. Era una scuola. La ferrovia possedeva la proprietà ed era disposta a venderla per $ 1.000. La domanda di Puiia è stata respinta nel tempo. I membri hanno lavorato per anni per rinnovarlo. “Le persone che non possono lavorare lì compreranno pizza o birra per i lavoratori lì”, ha detto Rinaldo. “Hanno rotto tutti in un modo o nell’altro. C’era un grande cameratismo lì. “

“Ci sono stati grandi tornei Pucci”, ha detto. “Le feste di Capodanno e Halloween sono state fantastiche. Avevamo beano al piano di sotto e le nostre feste erano al piano di sopra. Quando facevamo le feste, i membri portavano sedie e tavoli al piano di sopra e li sistemavano tutti. Poi il giorno successivo, li spostavano al piano di sotto. i proventi di beano hanno aiutato a finanziare il club.

Giovedì i membri si incontreranno con gli altri per apprezzare i contributi di quelli del patrimonio italiano. Il monumento in granito presenta una mappa del paese e alcune delle sue principali città. Il dipinto è stato ispirato dalla moglie di Rinaldo che decora la Sala dei Figli d’Italia.

READ  Il ristorante Fiorino a Chinatown serve street food italiano

Il monumento è stato una collaborazione con Laperle-Durland Memorials in Messico. Un pannello in alto recita parzialmente:

Il loro motto è libertà, uguaglianza e fratellanza. Sono stati all’altezza del loro motto non solo come organizzazione, ma anche come individui che sono diventati molto attivi a Rumford e nelle comunità circostanti. Eccellono come dirigenti d’azienda, funzionari di uffici pubblici e volontari. Questo è un memoriale per tutte le persone rappresentate da questi cognomi che hanno vissuto, lavorato, pregato e suonato qui in queste comunità vicine. Spero che non vengano mai dimenticati per i sacrifici che hanno fatto per le loro famiglie e comunità. La loro eredità durerà per sempre. Noi, i tuoi amici e le tue famiglie, pensiamo a te ogni giorno. Dio vi benedica tutti. Bona Cattivo”.


Utilizza il modulo sottostante per reimpostare la tua password. Quando invii l’e-mail al tuo account, invieremo un’e-mail con il codice di ripristino.

” ex

prossimo ”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.