FIA Motorsport Games: l’Italia vince assoluta

Si è conclusa oggi l’edizione 2022 dei FIA Motorsport Games, ospitata dal Marsiglia e organizzata tra il Circuito Paul Ricard e dintorni e la pista di autocross di Viennes, con l’Italia in testa alla classifica generale delle medaglie con tre ori e un argento. .

L’evento globale multidisciplinare basato sul concetto di nazione contro nazione ha riunito 72 paesi (iscritti dalle rispettive autorità sportive nazionali) e quasi mezzo migliaio di atleti.

L’Italia, paese ospitante della prima edizione dell’evento svoltasi nel 2019 a Roma, ha ottenuto per la seconda volta la vittoria assoluta nel tentativo. Il risultato è ancora più impressionante considerando il fatto che lo stato era rappresentato solo in otto delle 16 major presenti nel cartellone dell’evento. Nonostante questo, il Team Italia ha vinto medaglie d’oro nel Rally 4 (Roberto Dabra / Luca Guglielmiti), nel rally storico (Andrea “Zippo” Zifian / Nicola Arena) e nella KCMG F4 Cup (Andrea Kimi Antonelli). Il paese ha anche festeggiato la vittoria dell’All-Star Cup e della Coppa dei Campioni.

Gareggiando in casa, il Team France, dopo essere stato in testa alla classifica delle medaglie a metà gara, è arrivato vicino al secondo posto con un totale di tre medaglie, tutte d’oro, grazie alle vittorie nella GT Cup (Eric Debart/Simon Gachet), Rally 2 ( Mathew Arzino/Roman), Roche) e Cross Carr Senior (David Mitt).

Il podio assoluto è stato completato dal Belgio, che è stato il migliore in Karting Sprint Senior (Elie Goldstein) e Karting Endurance (Maxime Drion / Jeremy Peclers / Sita Vannmeert / Antoine Morlet), secondo miglior karting Slalom (Romy de Groot / Dario Bemoff)) ), e terzo miglior in GT Sprint (Dries Vanthoor) e Cross Car Junior (Romuald Demelenne) per un totale di cinque medaglie.

READ  Fuggi in Italia con la collezione Uomo Primavera/Estate 2023 di Tod's

La squadra spagnola, l’unico paese rappresentato in tutte le 16 discipline, ha impressionato con un impressionante tasso del 50%, ottenendo un totale di otto medaglie (quattro d’argento e quattro di bronzo), la maggior parte di qualsiasi paese.

Sono stati assegnati anche diversi premi aggiuntivi. La Junior Discipline Cup “New Star” è stata assegnata alla Germania. Australia, Perù, Kuwait e Sud Africa hanno vinto i trofei per i migliori paesi della loro regione.

Sette medaglie vinte domenica

Campbell vince il primo posto per l’Australia
Il pilota Porsche Matt Campbell ha assegnato all’Australia la sua unica medaglia nell’evento con una convincente vittoria nella GT Sprint Cup di 60 minuti. Polisetter, il belga Dries Vanthur, che guidava un’Audi, ha perso alla partenza ed è stato eliminato dai primi tre medagliati. Dopo essere partito quinto, il pilota italiano della Lamborghini Mirco Bortolotti ha iniziato a farsi strada fino alla medaglia d’argento. Nel frattempo, Fanthur ha lottato per tornare al terzo posto e al bronzo.

L’Italia di cui non hai mai dubbi in F4
La stella nascente della monoposto Andrea Kimi Antonelli ha ottenuto una vittoria schiacciante issando la bandiera per rivendicare la medaglia d’oro nella KCMG Formula 4 Cup. Così facendo, il figliastro del team Mercedes-AMG di Formula 1 ha completato una tripletta di titoli di F4 quest’anno , aggiungendosi alle sue vittorie nelle serie tedesca e italiana. Il 16enne ha bissato anche l’impresa raggiunta dal Paese nel 2019 quando Andrea Russo ha conquistato il titolo di F4 in Vallunga.

L’allenatore italiano Manuel Espirito Santo ha portato dal Portogallo al secondo posto e ha vinto la medaglia d’argento, mentre Bruno del Pino Ventos ha vinto il terzo posto e la medaglia di bronzo.

READ  Sai da dove viene la pasta? Spoiler: non l'Italia

TIN-TOP ACE regala l’oro ai Paesi Bassi
Nelle principali competizioni per auto da turismo con specifiche TCR, un rientrato dei FIA Motorsport Games ha approfittato della disgrazia dell’altro. Il pilota veterano Tom Coronel ha vinto l’oro, dopo il ritiro del belga Gilles Magnus che ha subito un guasto meccanico nel primo giro.

Isidro Callejas ha completato il podio per la Spagna e l’unico rappresentante irlandese ai FIA Motorsport Games di Jack Young, che ha disputato un’intensa gara sulla strada per la medaglia di bronzo.

Perù e Belgio fanno la storia per prendere il comando nei Karting Sprint Gold Awards
Il peruviano Andres Cardenas ha portato a casa l’unica medaglia per il suo paese nell’evento, conquistando l’oro nel Karting Sprint Junior Championships, dopo una penalità di 5 secondi per il francese Jules Caranta, che ha tagliato il traguardo in partenza, ma è stato retrocesso a il quarto.

Il brasiliano Gabriel Koenigkan è arrivato secondo e ha vinto la medaglia d’argento, mentre il bronzo è andato al danese Mikel Gaard Pedersen.

La competizione senior si è rivelata particolarmente drammatica poiché diversi incidenti sul giro di apertura hanno provocato l’abbandono della gara in 11 nazioni. Il belga Elie Goldstein ha continuato a vincere l’oro con lo srilankese Evan David e l’israeliano Ariel Elkin sul podio.

Germania – specialisti dello slalom
Il Team Germany ha vinto l’oro in entrambi gli eventi di slalom grazie alla superba prestazione della giovane coppia Annika Spielberger e Sebastian Romberg per aver vinto lo slalom di kart, oltre a Marcel Helberg e Claire Schönborn in testa alla gara di slalom che ha utilizzato la stessa Opel Corsa elettrica. Auto da rally elettroniche.

READ  Più di due piedi di pioggia sono caduti in Italia in mezza giornata, qualcosa che non avevamo mai visto prima in Europa

Il podio del Karting Slalom è stato completato dal Belgio (Romy de Groot / Dario Bemov) e dalla Polonia (Emilia Rotko / Karol Kroll), mentre la Slovacchia (Mikaela Dorsekova / David Nemcic) e la Georgia (Irina Unashvili / Miflod Meladze) hanno preso argento e bronzo. Nella gara automobilistica di slalom.

Giochi FIA Motorsport 2022 – Giorno 4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.