Ex ufficiale condannato a 3 anni per violazione dei diritti di George Floyd

L’ex agente di polizia di Minneapolis J. Alexander King è stato condannato mercoledì dalla corte federale a tre anni di carcere per aver violato i diritti civili di George Floyd durante l’omicidio di maggio 2020.

L’altro coimputato doveva essere condannato con Koenig, Tu Thao, più tardi mercoledì.

Kueng e Thao sono stati condannati a febbraio per due capi di imputazione per violazione dei diritti civili di Floyd. La giuria ha ritenuto di aver negato le cure mediche all’uomo di colore di 46 anni e di non aver fermato Derek Chauvin mentre si era inginocchiato sul collo di Floyd per 9 minuti e mezzo. King, che è nero, è stato condannato a tre anni di carcere per ogni conteggio, da scontare contemporaneamente.

La sentenza più bassa di King solleva dubbi sul fatto che prenderà in considerazione un patteggiamento o rischierà un processo presso un tribunale statale il 24 ottobre, quando lui e Thaw dovranno affrontare l’accusa di favoreggiamento per omicidio colposo di secondo grado e omicidio colposo di secondo grado.

L’ex agente di polizia del Minnesota To Thao posa per una foto di detenzione nella prigione della contea di Hennepin a Minneapolis, 3 giugno 2020. (Ufficio dello sceriffo della contea di Hennepin/Reuters)

Koenig ha afferrato la schiena di Floyd, l’ex ufficiale Thomas Lane gli ha afferrato i piedi e Thaw ha fermato i passanti, alcuni dei quali hanno registrato un video che ha portato a proteste in tutto il mondo.

Il governo federale degli Stati Uniti ha intentato accuse per i diritti civili contro i quattro ufficiali nel maggio 2021, un mese dopo che Chauvin è stato dichiarato colpevole di omicidio e omicidio colposo in un tribunale statale. È stato visto come un’affermazione delle priorità del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti di affrontare la disuguaglianza razziale nella polizia, una promessa che il presidente Joe Biden aveva fatto prima della sua elezione. E sono arrivati ​​​​solo una settimana dopo che i pubblici ministeri federali hanno presentato accuse di crimini ispirati dall’odio nell’omicidio del 25enne Ahmaud Arbery in Georgia e hanno annunciato due ampie indagini di polizia in due stati.

Chauvin, che lo scorso anno si è dichiarato colpevole di aver violato i diritti civili di Floyd e i diritti civili di un adolescente in un caso non correlato, è stato condannato a 21 anni di carcere. Lane, che per due volte ha chiesto se Floyd dovesse girarsi su un fianco per poter respirare, è stato condannato per un conteggio e condannato la scorsa settimana a due anni e mezzo di carcere – una sentenza che il fratello di Floyd, Philones, ha definito un “insulto”.

Per Kong, i pubblici ministeri hanno chiesto meno tempo a Chauvin e più “sostanziali” a Lin. I pubblici ministeri hanno detto che l’avvocato di King ha richiesto due anni.

Una donna passa davanti a un murale di George Floyd a Montreal, 13 giugno 2020. (Graham Hughes/The Canadian Press)

Kueng e Thao hanno ottenuto una vittoria la scorsa settimana quando il giudice distrettuale degli Stati Uniti Paul Magnuson ha emesso sentenze che influenzano il modo in cui vengono calcolate le sentenze federali. Le condanne, in particolare quelle che si riferiscono ai loro reati come omicidio colposo piuttosto che omicidio, significano che gli uomini si dirigono alle sessioni del mercoledì con un intervallo consigliato da 4 a 5 anni e mezzo. Potrebbero essere stati condannati all’ergastolo.

Mark Osler, professore di giurisprudenza presso la St. Thomas University ed ex procuratore federale, ha affermato prima delle udienze che una volta che gli uomini avessero saputo quali fossero le loro disposizioni federali, probabilmente avrebbero chiesto un patteggiamento sulle accuse vincenti dello stato. Supera la sanzione federale e consentirà loro di scontare la pena contemporaneamente.

Kueng e Thao, un americano Hmong, possono ancora appellarsi contro le loro convinzioni federali. Se si dichiarassero colpevoli in un tribunale statale, qualsiasi appello federale sarebbe discutibile, ha affermato Mike Brandt, l’avvocato difensore penale che sta seguendo il caso. Ma ha detto che è anche difficile vincere un appello federale.

Guarda | Reazioni alla condanna di Chauvin:

Il verdetto di colpevolezza per l’omicidio di George Floyd porta sollievo, chiede una riforma della giustizia negli Stati Uniti

Molti neri americani hanno espresso sollievo dopo che Derek Chauvin è stato riconosciuto colpevole dell’omicidio di George Floyd, ma ha anche rafforzato le richieste per una maggiore riforma della giustizia in tutto il paese, inclusa la Casa Bianca.

“Questi sono alcuni dei calcoli che dovranno fare in termini di ‘Andrò al processo e rischierò qualcosa di peggio?'”, Ha detto Brandt. Penso di avere buone possibilità di ricorrere in appello nel caso federale? “

Lane, che è bianco, si è dichiarato colpevole dell’accusa di favoreggiamento per omicidio colposo di secondo grado ed è in attesa di condanna in quel caso. Gli è stato permesso di rimanere libero su cauzione dopo la sua condanna federale.

Chauvin, che è bianco, è stato condannato per omicidio di secondo grado e omicidio colposo in un tribunale statale e sta scontando una condanna a 22 anni. Le sue disposizioni federali e statali sono attuate simultaneamente.

READ  Un capitano accusato di aver salvato i migranti nel Mediterraneo dice che le persone stanno ancora annegando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.