Europa Conference League: Hearts punta su Fiorentina e progresso

Andy Hallyday è stato uno dei giocatori di Hearts che ha impressionato in Lettonia

Sette giorni fa, Hearts è stato sconfitto 4-0 in casa dall’Istanbul Basaksehir, la sesta sconfitta in sette partite. Ora guardano la Fiorentina divertito.

La vittoria per 2-0 di giovedì sull’RFS ha dato il via alla campagna di Europa Conference League di Tynecastle, dando vita a un’apertura di stagione incompiuta.

Sono arrivati ​​​​secondi nel Gruppo A dopo due partite, davanti alla Fiorentina di tre punti prima della trasferta della squadra italiana a Tynecastle tra due settimane.

“È un vero momento di Robbie Nelson”, ha detto a SportsSound l’ex capo di Hearts Craig Levine. “Se stasera perde questa partita, si presenteranno tutti i tipi di problemi. Ora sono in una situazione in cui stanno parlando di superarli in questo girone.

“Da un luogo in cui sono stati abbattuti da Istanbul a Tynecastle. Stasera hanno organizzato uno spettacolo di intrattenimento e perseveranza”.

Hearts è stato messo alla prova a Riga e il portiere Craig Gordon lo stava ringraziando per tre eccellenti parate nel primo tempo. Sebbene il difensore centrale Craig Halkett si sia infortunato dopo 20 minuti, sono riusciti a ottenere la prima porta inviolata nell’undicesima partita della stagione.

Inoltre, il loro intento offensivo è stato premiato poiché Josh Genley, Barry McKay e Lawrence Shankland si sono tutti collegati bene al centrocampo.

“Era una cosiddetta zona appiccicosa, ma siamo quarti in campionato e secondi nel gruppo della Conference League”, ha detto Nelson alla BBC Scotland.

“Se è appiccicoso, ne approfitterò la maggior parte del tempo. Sappiamo che il formato del campionato potrebbe essere migliore, ma con la quantità di infortuni che abbiamo avuto tutti. Speriamo che sia fatto e possiamo andare avanti ed essere più una squadra adesso”.

READ  L'attaccante Lewis Walker salterà la partita di apertura di Gillingham contro l'AFC Wimbledon dopo che l'autorizzazione internazionale è stata ritardata

La Fiorentina c’è a prenderla?

Fiorentina era il nome affascinante uscito dalla lotteria insieme ai cuori, ma finora si accontentano di essere ingannati.

Dopo un pareggio casalingo a sorpresa contro l’RFS, la Serie A è stata sconfitta 3-0 a Istanbul ed è rimasta otto partite senza vittorie. La squadra di Vincenzo Italiano ha segnato solo otto gol in 10 partite in questa stagione e solo tre volte nelle ultime otto.

In quella forma, gli Hearts si sarebbero immaginati una rottura con loro, specialmente con RFS che ha guadagnato un pareggio a Firenze. Indipendentemente da ciò, il Capo di Cuori non si lascia trasportare.

“Saranno grandi partite per noi”, ha detto Nelson. “Sono una grande squadra, siamo onesti, è la Fiorentina. Dobbiamo essere al 100%. Dobbiamo portare una partita A, e speriamo che non arrivino a una partita A o B o potenzialmente anche a C-gioco”.

Il prossimo appuntamento a Hearts è Motherwell domenica, prima della pausa internazionale, e un’occasione per tornare in pista in campionato.

Con gli infortuni e un programma fitto, questo sarebbe più facile a dirsi che a farsi. L’ex giocatore di Hearts Alan Preston crede che gli altri membri della squadra abbiano bisogno di miglioramenti per consentire alla squadra di rimanere coerente in tutte le competizioni.

“I giocatori che Hearts può usare domenica devono aumentare le loro capacità”, ha detto. “Torneranno artisti del calibro di Gary McKay Stephen e Nathaniel Atkinson, così come Toby Seebeck. Aggiunge anche Robert Snodgrass all’equazione.

“I cuori hanno bisogno di questo perché vanno al pozzo giovedì-domenica-giovedì-domenica”.

Levine ha aggiunto: “Andare a Motherwell quando sono in buona forma è difficile. Se riescono a vincerlo e ottenere due vittorie consecutive, penso che usciranno e correranno di nuovo”.

READ  Euro 2020: la capolista italiana lamenta solo 125 biglietti per la semifinale contro la Spagna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.