Home / Campobasso / Droga, numeri inquietanti

Droga, numeri inquietanti

Restiamo una regione dove si traffica poca droga, ma se ne spaccia e consuma molta. Il Molise non è un’isola felice rispetto ad altre parti dello Stivale in termini di consumo delle droghe. Anzi, la sensazione degli investigatori e di chi si occupa di cura delle tossicodipendenze è che l’età di chi si avvicina alle droghe continui a calare. In casa nostra eroina, cocaina, droghe sintetiche e derivati della cannabis arrivano solo per essere vendute.   Gli spacciatori locali si riforniscono soprattutto nel foggiano e nel casertano così come è emerso, con chiarezza, a seguito dell’ultima operazione dei Carabinieri, denominata Drug Market che ha portato all’arresto di 11 persone e di nove denunciati. Diversa la piazza dello spaccio che è diventata un’abitazione di via Romagna a Campobasso. E a colpire il via vai soprattutto di giovani per approvvigiornarsi della sostanza stupefacente.  Un nuovo colpo inferto ad un’organizzazione malavitosa da parte, in questo caso dei Carabinieri. Ma come è stato sottolineato dal Procuratore della Repubblica, Nicola D’Angelo, non è più possibile sottovalutare il problema e, insieme al lavoro continuo e intenso che le forze dell’ordine stanno brillantemente conducendo, è assolutamente necessaria una sensibilizzazione ed un’educazione, prima familiare e poi sociale. La droga, anche quella ritenuta “leggera“, produce effetti devastanti sull’organismo, in particolare sul cervello, il quale, spinello dopo spinello, si spegne inesorabilmente. Da qui un maggiore controllo anche perché il consumo maggiore di droghe porta, inevitabilmente, all’aumento di furti, di azioni criminose in genere oltre che di violenze casalinghe ai danni dei genitori per i soldi.

Di admin

Potrebbe Interessarti

Cis: l’amministrazione comunale è pronta a presentare i suoi progetti il 2 luglio a Roma

La nuova amministrazione comunale di Campobasso si prepara all’appuntamento del 2 luglio a Roma per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *