Home / Politica / De Chirico: «Imprese molisane, i soldi a bilancio le risorse non risultano più iscritte»

De Chirico: «Imprese molisane, i soldi a bilancio le risorse non risultano più iscritte»

“Due milioni stanziati per le imprese molisane della formazione continua ma al momento non risultato progetti liquidati. E soprattutto quelle risorse non risultato più iscritte a bilancio”. E’ quanto ha denunciato il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Fabio De Chirico.
«Giorni fa ho presentato un’interrogazione al governo regionale – ha commentato De Chirico – per sapere dove siano finite le risorse destinate alla Formazione continua, provenienti dai Decreti Ministeriali designati dalla Legge 236/93 e dalla Legge 53/2000. La Delibera di Giunta n. 345/2013 aveva stabilito che le risorse inizialmente stanziate (1.367.336,47€) potessero essere incrementate attraverso ulteriori assegnazioni. Due anni dopo infatti è stato destinato a questo stesso bando oltre mezzo milione di fondi, grazie agli incrementi di 130.000€ previsti nei decreti successivi e ai 455.692,62€ risparmiati da avvisi precedentemente attivati e conclusi.
Totale a dotazione: 1.953.184,45€. Che, con l’Avviso pubblico del 2013, è stato messo a bando a favore delle imprese molisane operanti in qualsiasi settore, per finanziare progetti di formazione continua dei lavoratori e che consentiva a ciascuna azienda di accedere ad un contributo pubblico fino a 48.000€.
Con la Determinazione del Direttore Generale N. 344 del 12 maggio 2016 (ben tre anni dopo) sono stati approvati un elenco e una graduatoria di merito, trovando completa copertura finanziaria a 139 progetti. Da quel momento in poi, il nulla: non risulta nessun atto conclusivo della procedura e nessun atto di liquidazione alle aziende che avevano e che hanno ancora diritto al finanziamento.
Al centro della mia interrogazione, dunque, – prosegue De Chirico – vi è una domanda sacrosanta: com’è possibile promuovere corsi di aggiornamento dedicati direttamente alle imprese, che hanno per definizione necessità di immediata realizzazione, e finanziarli in ritardo o addirittura non finanziarli affatto, nonostante una graduatoria già approvata, sebbene non propriamente definitiva?
Le risorse relative alla formazione continua sono necessariamente legate al tempo e non dovrebbero essere impegnate e liquidate a distanza di anni, visto che in una fase di cambiamenti tecnologici la formazione di competenze costituisce l’elemento decisivo per la competitività di quelle aziende e per garantire la permanenza nel mondo del lavoro degli adulti meno qualificati. Mentre altre Regioni hanno messo a bando risorse per la formazione continua attraverso il cofinanziamento del Fondo sociale europeo, il Molise lascia le sue imprese in attesa perenne.
Cosa ancora più grave è che, nel bilancio di previsione 2019, non risultano risorse impegnate sui due capitoli in uscita destinati al finanziamento in questione. Come residuo al 31/12/2018 c’è solo un importo di circa 285.000€, che presumibilmente fa riferimento a un bando precedente, approvato nel 2010.
Ovviamente queste somme sono cadute in perenzione amministrativa già dopo due anni dall’impegno, proprio perché non liquidate nei termini. Sarà possibile recuperarli dall’avanzo di amministrazione o c’è il rischio che si siano perse risorse importanti, indirizzate ad aziende aventi diritto dal 2013?

Di admin

Potrebbe Interessarti

Lavoratori ex Ittierre, Toma: Siamo in grado di assicurare cinque mesi di mobilità

«Abbiamo una buona notizia per i lavoratori dell’Area di crisi complessa, quelli della ex Ittierre, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *