Home / Politica / Commissario ad acta: e se fosse Palmieri?

Commissario ad acta: e se fosse Palmieri?

E se fosse il Rettore dell’Università del Molise, Gianmaria Palmieri, il nome secretato del commissario ad acta della sanità? Un interrogativo che circola in questi giorni anche negli ambienti politici. Avrebbe conoscenza del territorio, dello stato di salute della sanità regionale e i titoli accademici necessari al ruolo. Del resto, non a caso, il territorio molisano vede anche la presenza dell’università. Un caso? Non sappiamo se possa essere, questo, il nome. Sta di fatto che sono passati sei mesi e tutto resta in balìa del nulla. E un certo imbarazzo lo stanno provando, anche, i consiglieri regionali del Movimento Cinque Stelle che non sanno più cosa rispondere dinanzi all’evidenza dei fatti. Ma perché tutto questo? Un braccio di ferro politico? Un posizionamento politico? Capricci politici? Forse, nessuno di questi o tutti questi assieme. Ma povero cittadino molisano.

Di admin

Potrebbe Interessarti

I sindacati del Trasporto in difesa dei lavoratori e contro le aziende che non li pagano “Chiediamo un deciso intervento della Regione che non sia formale, ma sanzionatorio”

Una batteria di sigle sindacali (Faisa Cisal Filt –Cgil Fit –Cisl – Uiltrasporti – Ugl …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *