Comando aereo alleato | L’Aeronautica Militare dà uno sguardo all’intensa missione di polizia aerea in Polonia

Malbork, Polonia Dopo quattro mesi si è concluso con successo il dispiegamento dell’Italia a supporto della Enhanced Air Police della NATO, effettuato dall’Air Task Force White Eagle sul versante nord-orientale dell’alleanza.

“Spiegata per la prima volta in Polonia con un proprio distaccamento di caccia, l’Italia è ora l’unico alleato dell’Alleanza Atlantica a partecipare a tutte le missioni di polizia aerea in patria e all’estero, dimostrando il proprio impegno per la deterrenza e la difesa collettiva”, ha affermato il colonnello Salvatore Florio. Comandante dell’Aeronautica Militare Italiana.

L’interoperabilità tra le forze aeree alleate è fondamentale, in particolare per l’adempimento della missione di polizia aerea in tempo di pace.

Dopo il rapido raggiungimento della piena capacità operativa il 30 luglio, quattro velivoli Eurofighter italiani hanno svolto attività operative e di addestramento dalla base dell’aeronautica militare polacca a Malbork. Hanno introdotto il dovere di allerta di reazione rapida della coalizione dal 1 agosto al 1 dicembre 2022.

The Team of Italian Air Task Force "White Eagle" during their farewell ceremony at Malbork Air Base with one of their Eurofighters as a backdrop.
Photo by Italian Air Force.
_nato3

From August 1 to December 1, 2022, Italy's Air Task Force "White Eagle" provided Quick Reaction Alert duty securing the skies over Poland and the adjacent Baltic Sea. 
Photo by Italian Air Force.
_nato4

The Italian Eurofighters also participated in Dissimilar Air Combat Training and air defence exercises designed to hone air-to-air combat skills and integrate with Allied fighter aircraft. Photo by Italian Air Force.
_nato2

The Air Task Force conducted well over 20 alert scrambles escorting Russian military aircraft like this Ilyushin Il-20 flying close to NATO airspace. 
Photo by Italian Air Force.

Con un’efficienza complessiva del 97%, gli Eurofighter dell’Aeronautica Militare hanno effettuato più di 500 ore di volo di sortite operative e di addestramento. Ciò include quasi due dozzine di richieste dal Combined Air Operations Center della NATO a Uedem, in Germania, in risposta ad aerei russi che operano senza permesso nell’area di responsabilità degli Eurofighter italiani.

Oltre al suo compito primario di garantire missioni di allerta di reazione rapida 24 ore su 24, 7 giorni su 7 durante l’intero periodo, la task force è chiamata ad operare, tra l’altro, in collaborazione con mezzi aerei e terrestri di vari paesi sotto il sistema di comando e controllo della NATO. Gli Eurofighter hanno inoltre partecipato a esercitazioni di combattimento aereo asimmetrico e di difesa aerea progettate per raggiungere gli obiettivi dell’addestramento al combattimento aria-aria e per integrarsi con gli aerei da combattimento alleati. Pilotando velivoli di supporto aereo ravvicinato per unità di terra, i piloti hanno raggiunto un alto grado di interoperabilità con le risorse operanti in Polonia e altri membri della coalizione Danimarca, Germania e partner Svezia.

In questo periodo, grazie alla professionalità del personale e alla competenza dei velivoli schierati, la Task Force ha potuto svolgere in modo impeccabile tutti i compiti previsti dalla Nato in quest’area particolarmente sensibile e affollata”, ha affermato il colonnello Florio.

La fine del potenziamento della Polizia Aerea Italiana in Polonia prelude all’avvio – da dicembre – delle operazioni della Task Force Aerea Italiana in Romania, nell’ambito della stessa missione NATO per rafforzare la deterrenza e la difesa dell’Alleanza lungo il fianco orientale. Un altro distaccamento di caccia alleati è stato assegnato a Malbork a gennaio per continuare il servizio permanente qui.

“L’interoperabilità tra le forze aeree alleate è fondamentale, in particolare per l’adempimento della missione di polizia aerea in tempo di pace”, ha sottolineato il colonnello Florio. “I vari alleati ruotano su base quadrimestrale e lavorano continuamente con i nostri alleati baltici per migliorare l’integrazione delle forze aeree della NATO”, ha aggiunto.

READ  La polizia in Italia arresta un uomo che ha fermato i freni di emergenza su 100 treni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.