Home / Campobasso / Ciao, Adriano

Ciao, Adriano

di Giuseppe Saluppo

Io: Ciao, Mister Fish. Lui: Ciao, Mister seimila. E’ stato l’ultimo saluto ad Adriano Parente incontrato per strada qualche settimana fa. Quel Mister Fish, perché legato al negozio che anni fa aveva aperto in via Crispi: quel seimila, ai voti che avevo preso da candidato a sindaco nel 1995. Un’amicizia che ci legava da sempre. Fino a portare, con me all’Ente per il Turismo, con lui mattatore, ad una serata in Villa comunale De Capoa con serenate e canzoni campobassane. Sarà quella l’immagine che porterò sempre con me di Adriano. La musica, il calore, la voce calati nello scenario più rappresentativo della sua e mia città. Interprete fedele ed elegante della canzone campobassana, sempre con il sorriso sulle labbra, disponibile per ogni serata che avesse per tema la sua città. Una di quelle figure che la morte non può cancellare. Troppo viva, infatti, la sua forza trascinatrice e la sua verve. Troppo forte il suo desiderio di fare ascoltare, nella sua semplicità e naturalezza espressiva, le canzoni repertorio di una storia cittadina. Troppo forte è, ancora, l’eco della sua voce perché possa dirsi spento. Per questa volta, ciao Adriano.

Di admin

Potrebbe Interessarti

Madonna del Monte, tornerà anche la statua originale

“Dopo undici anni dal restauro della statua della Madonna del Monte la nostra Associazione è …

2 commenti

  1. Anch’io mi unisco al cordoglio. Non lo conoscevo personalmente, ma me lo ricordo molto bene durante iniziative folkloristiche e alla processione del Venerdì Santo. Bellissima voce e grande stile. Provo molta tristezza

  2. Gianpaolo Mazzuccato

    È un pezzo di storia campobassana. Voce calda e stile brioso. Sono rammaricato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *