Centinaia, compresi i bambini, partecipano a un festival neonazista in Italia

Verona, famosa come la casa di Romeo e Giulietta di Shakespeare, ha ospitato un festival neonazista di due giorni il 9 e 10 luglio.

Al festival, organizzato da due identità italiane e da Hammerskens, hanno partecipato centinaia di estremisti di destra tra cui donne e bambini.

Si sono tenuti eventi come il calcio, concerti e molti workshop.

L’evento è stato portato alla luce dal giornalista investigativo Fabian Eberhard che ha pubblicato le foto dell’evento sulla sua pagina Twitter ufficiale.

Ha scritto: “Questo evento è molto problematico: serve come un’opportunità per la diffusione internazionale della scena. Un festival più ampio è in programma a Verona a settembre”.

Una città modello per gli estremisti di estrema destra

I bianchi si godono un concerto a un festival neonazista a Verona il 9 e 10 luglio

Il mondo conosce Verona come la città dell’amore.

Ma secondo Eberhard, organizzazioni come CasaPound, Fortezza Europa, Forza Nuova o Veneto Fronte Skinheads stanno facendo della città un centro dell’estremismo di destra. “Le autorità spesso controllano gli eventi senza interferenze”, ha scritto su Twitter.

Questo articolo è del 2018 Si riferisce a come il Consiglio comunale di Verona ha approvato un’ordinanza che legalizza le leggi anti-aborto.

L’anno successivo, la città ospitò Congresso Mondiale delle Famiglie (WCF) Che include i membri che hanno sostenuto le leggi anti-aborto e anti-LGBTQIA+.

Secondo la giornalista locale Julia Severo, la città è stata a lungo dirottata da movimenti religiosi e di estrema destra, ma solo di recente ha guadagnato slancio nazionale.

Donne, persone LGBTQIA+, immigrati e minoranze religiose sono tutti bersaglio degli stessi movimenti, che hanno preso sempre più piede nella politica italiana, a cominciare da Verona.

READ  Rafael Nadal guida Novak Djokovic al titolo Open d'Italia, in grado di vincere il 21 ° pioniere degli Open di Francia

Il rapido riemergere dei neonazisti e della supremazia bianca

I neonazisti sono convinti sostenitori dell’ideologia nazista, della Teoria della Grande Sostituzione e della supremazia bianca. Sostengono idee come fascismo, anti-aborto, anti-LGBTQIA+, anti-immigrazione e islamofobia.

L’ideologia nazista è una forma di fascismo incompatibile con la democrazia e il sistema parlamentare.

La supremazia bianca è la convinzione che i bianchi siano la razza superiore rispetto agli altri, e quindi dominante.

La Teoria della Grande Sostituzione è una teoria del complotto che dipinge un quadro secondo cui le persone non bianche, gli immigrati e le persone di colore vengono chiamate negli Stati Uniti e in altri paesi occidentali per “sostituire” i bianchi, portando alla loro estinzione.

Il festival neonazista non è nuovo nel mondo moderno. Lo scorso fine settimana si è svolto a Boise, negli Stati Uniti, un festival musicale per un gruppo di suprematisti bianchi che credevano nella storia nazista. L’evento è stato convocatoCampo delle Colline dell’Odio.

Poster per un festival di musica suprematista bianco il 9 luglio

Il 21 aprile 2018, in una piccola città chiamata Ostritz in GermaniaCentinaia di persone hanno partecipato a un festival di due giorni per celebrare il 129° anniversario della nascita di Adolf Hitler. La festa è stata indettaScudo e SchwertO in altre parole, scudo e spada.

Molti sono stati visti indossare magliette con slogan come “Race rangers”, “Il bianco è il mio colore preferito” e “Adolf era il migliore”, mentre l’evento era custodito da un gruppo chiamato “Aryan Brotherhood”.

Un bianco di destra indossa una maglietta con la scritta “Hitler era il migliore” (Reuters)

Inoltre, avrebbero dovuto partecipare persone provenienti da diversi paesi europei vicini come Germania, Polonia e Repubblica Ceca, ma sono state fermate al confine dai servizi di sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.