Home / Territorio / Castellelce, ancora ritardi. Una storia scabrosa con 25 milioni fermi da anni

Castellelce, ancora ritardi. Una storia scabrosa con 25 milioni fermi da anni

Scabrosa la situazione della ultimazione della fondovalle Castellelce. Una strada sterrata, mal tenuta, che termina all’improvviso, senza una meta. E’ il simbolo delle prospettive del Molise in tema viabilità. Una strada di cui si parla addirittura dagli ’80 del secolo scorso e che dovrebbe collegare i paesi di Acquaviva Collecroce, Palata, San Felice Del Molise e Tavenna connettendo Bifernina e Trignina: le due principali arterie che attraversano verticalmente il Molise e portano al versante adriatico. La Regione Molise, nel luglio 2018, riesce a sbloccare i 25 milioni di euro per la realizzazione della strada Castellelce, affida l’attuazione alla Provincia di Campobasso ma questa, due mesi dopo la delibera di Giunta regionale del 13 luglio, comunica che non è nelle condizioni di dare attuazione al deliberato. Tutto torna nelle mani della Regione. Ci sono promesse per fare entrare in cantiere l’opera, visti i soldi a disposizione, ma oggi il presidente Toma, in conferenza stampa, denuncia che la stessa struttura regionale non è riuscita a mantenere i tempi previsti. Assicurando, di converso, un cambio di persone e passo. Ma è possibile che anche quando ci sono i soldi questi restino fermi? Che non si riesca a chiudere un’opera importante per un’area interna? Scabroso è dire poco

Di admin

Potrebbe Interessarti

Candellori con una doppietta trascina la squadra rossoblù alla goleada, vanno in gol anche Bontà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *