Home / Campobasso / Campobasso, museo Pistilli verso la chiusura?

Campobasso, museo Pistilli verso la chiusura?

Di ieri la notizia, sostanziata in una nota del Direttore Susanna Meurer, del proposito di chiudere, dal primo ottobre, addirittura, uno dei luoghi simbolo di Campobasso e fra i più visitati: il Museo Pistilli. ubicato in Salita San Bartolomeo in un contesto fra i più scenografici e suggestivi della Campobasso “vecchia”, arroccato alle pendici della collina Monforte nel Palazzo quattrocentesco denominato Pistilli il Museo, di cui la Meurer è da poco direttore, conserva in esposizione permanente uno dei partrimoni artistici più apprezzati dell’ intera Regione. Si articola su due piani e sei accoglienti sale dove sono esposte le collezioni di arte di Michele Praitano e Giuseppe Ottavio Eliseo, donate allo Stato nel 2012. Tra queste opere, oltre 150 meravigliosi quadri appartenuti al collezionista campobassano Michele Praitano, la cui pregevole memoria civica e le sensibilità artistiche sono assolutamente note anche ben oltre i confini della comunità cittadina. Deceduto qualche anno fa, lo stimatissimo artista decise di donare al MIBAC la sua preziosa collezione perché tutti potessero liberamente giovarne e difatti, esposta al pubblico con apertura continuativa tutti i giorni della settimana festivi compresi, la collezione Praitano costituisce una delle raccolte d’ arte più prestigiose fra quelle visitabili sull’intero territorio molisano tanto da diventarne un’ icona, con affluenze dell’ordine di migliaia di visitatori l’anno. Inoltre, rappresentando una delle pochissime attrattive turistiche per chi arriva in città con il proposito di goderne le bellezze artiche e naturalistiche, il proposito di chiuderlo dal 1 ottobre prossimo appare incomprensibile e inaccettabile

Di admin

Potrebbe Interessarti

Campobasso, in viale Elena cade un leccio attaccato da un fungo alle radici

Sarebbe stato un fungo ad infettare e danneggiare le radici del leccio caduto questa mattina …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *