Bob Iger promette che l’abbraccio di accettazione e inclusione della Disney continuerà dopo le polemiche in Florida

L’amministratore delegato della Disney, Bob Iger, ha ospitato lunedì la sua prima riunione aziendale post-ritorno al lavoro con i dipendenti, affrontando le preoccupazioni sulla recente risposta dell’azienda al disegno di legge “Don’t Say Gay” della Florida e su come la Disney intende andare avanti.

secondo diversiI commenti di Iger sulla posizione della Disney sull’inclusione LGBTQ+ sono stati suggeriti da una sessione di domande e risposte dei dipendenti durante l’incontro. Alla domanda sulla posizione attuale dell’azienda, Iger ha dichiarato: “Uno dei nostri valori fondamentali per la narrazione è l’inclusione, l’accettazione e il perdono. E non possiamo perderlo; non possiamo perderlo… mondo attraverso il bene deve continuare”.

Iger ha definito questo un “valore fondamentale” alla Disney, ha ammesso che l’approccio “non renderà sempre felici tutti” e ha affermato di non provarci. Il rapporto di Variety include dipendenti che confermano la dichiarazione di Iger e a tweet Un dipendente ha detto che Egger ha dato la risposta “senza esitazione”.

L’argomento è emerso dopo una serie di iniziative guidate dai dipendenti e campagne sui social media rivolte alla Disney all’inizio di quest’anno La sua gestione della legislazione “Don’t Say Gay” della Florida. I dipendenti della Disney hanno criticato la società e organizzato uno sciopero dopo aver appreso che aveva donato quasi $ 200.000 ai politici che sostenevano il disegno di legge. A quel tempo, Bob Chapek era ancora CEO di The Walt Disney Company e In seguito si è scusato per il “silenzio doloroso” dell’azienda. in una e-mail interna.

A marzo, il legislatore della Florida ha approvato l’HB 1557, che vieta le conversazioni su argomenti LGBTQ+ in classe, e la Disney ha fatto seguito a una dichiarazione. azienda Atteggiamento Ha affermato che il suo scopo era vedere la legge “ribaltata o annullata nei tribunali”.

READ  Elon Musk spinge la produzione e la consegna di Tesla nel secondo trimestre

Mentre l’antenato di Eiger, aggrovigliato, Famigeratamente evitalo I colloqui politici lo mettono persino sotto pressione, giornalista hollywoodiano Commenti condivisi sul punto di vista di Iger sulla posizione politica della Disney. All’incontro, Egger ha detto di ritenere che “qui ci sia un malinteso su cosa sia la politica”.

“Alcuni degli argomenti che si sono rivelati controversi in relazione alla Disney sono stati etichettati come politici”, ha detto Iger. “E non credo che lo siano.”

L’incontro iniziale di Iger ha anche confermato che avrebbe mantenuto il recente blocco delle assunzioni imposto a Chapek, e il CEO ha chiuso le voci secondo cui Apple aveva in programma di acquistare Disney. Ha anche mostrato il suo sostegno per respingere più dipendenti Disney in ufficio.

Chapek ha iniziato il suo tempo come CEO della Disney Nel 2020, è subentrato dopo che Egger si era inizialmente dimesso. La società ha annunciato la scorsa settimana L’improvviso ritorno di Egger Dopo aver gestito Chapek per due anni. Iger è stato in precedenza CEO di Disney per 15 anni, dal 2005 al 2020, supervisionando acquisizioni come Pixar, Marvel e Lucasfilm.

Andrea Sherron è un collaboratore freelance di IGN che si occupa di giochi e intrattenimento. Ha indossato molti cappelli durante i suoi sette anni di carriera nel settore dei giochi, con firme su Fanbyte, FTW di USA Today, TheGamer, VG247 e RPG Site. Trovala su Twitter (@dipendente) o il podcast Materia Possessions che parla di FFXIV, giochi di ruolo e qualsiasi serie che coinvolga robot giganti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *