Blinken: Gli Stati Uniti sono pronti ad apportare modifiche alla posizione militare in risposta alla Corea del Nord

Le osservazioni di Blinken, fatte insieme al suo omologo sudcoreano in una conferenza stampa al Dipartimento di Stato, arrivano in un momento in cui la Corea del Nord ha condotto diversi lanci di missili e con le preoccupazioni degli Stati Uniti su un possibile test nucleare di Pyongyang.

“Rimaniamo preoccupati per le possibilità di quello che potrebbe essere un settimo test nucleare multi-amministrazione”, ha detto Blinken. “Sappiamo che i nordcoreani hanno fatto i preparativi per un test del genere. Siamo molto vigili al riguardo”.

Blinken ha affermato che gli Stati Uniti si stanno “preparando a tutte le emergenze” ed erano “in stretto contatto” con partner come la Corea del Sud e il Giappone “per essere in grado di rispondere rapidamente” se i nordcoreani avessero effettuato un simile test.

Il principale diplomatico statunitense ha affermato che gli Stati Uniti sono impegnati a “parlare di come espandere la portata e la portata delle esercitazioni militari congiunte per scopi di difesa e prontezza, e l’addestramento su e intorno al missile coreano”.

“E ovviamente vogliamo assicurarci di avere tutte le capacità difensive per affrontare qualsiasi possibile provocazione o aggressione proveniente dalla” Corea del Nord, ha aggiunto.

Blinken non ha fornito dettagli specifici sulle modifiche prese in considerazione nella posizione militare degli Stati Uniti. a marzo , Lo ha annunciato il comando americano indiano e del Pacifico Ha ordinato “l’intensificazione delle attività di intelligence, sorveglianza e ricognizione nel Mar Giallo, nonché una maggiore prontezza tra le forze di difesa dai missili balistici nella regione” in risposta ai lanci di missili della Corea del Nord.

La scorsa settimana, aerei da combattimento statunitensi e sudcoreani hanno effettuato un sorvolo congiunto del Mar Giallo, una dimostrazione di forza avvenuta pochi giorni dopo che la Corea del Nord ha lanciato otto missili balistici a corto raggio.

“La Corea del Sud e gli Stati Uniti hanno dimostrato la loro forte capacità e volontà di colpire rapidamente e accuratamente contro qualsiasi provocazione nordcoreana dimostrando le loro capacità e posizione di difesa congiunte attraverso questo volo di prova dell’aeronautica militare”, ha affermato il ministero della Difesa sudcoreano.

READ  I quebecchesi ad Haiti si affrettano a raggiungere i loro cari e pianificano di aiutare dopo un forte terremoto

Il ministro della Difesa sudcoreano Lee Jong Sop ha dichiarato domenica che il suo paese “migliorerà le capacità per implementare meglio l’espansione della deterrenza degli Stati Uniti e rafforzerà significativamente le sue … capacità di risposta militare per scoraggiare le minacce nucleari e missilistiche della Corea del Nord”.

“Le ripetute provocazioni missilistiche della Corea del Nord” stanno progredendo in qualità e quantità, ha affermato Lee, aggiungendo che questo e i preparativi per un test nucleare costituiscono una “grave sfida alla pace e alla stabilità”.

Nonostante le persistenti provocazioni di Pyongyang, lunedì Blinken ha ribadito che gli Stati Uniti rimangono “impegnati in un approccio diplomatico”, pronti a impegnare la Corea del Nord senza precondizioni e “non hanno intenti ostili” nei confronti della nazione.

“Ma i nostri sforzi per impegnarci senza precondizioni finora non hanno avuto una risposta” dalla Corea del Nord, ha affermato. “In effetti, l’unica risposta che abbiamo visto finora è stata questa molteplicità di test missilistici”.

Simon McCarthy, Heather Chen, Brad Lyndon, Youngjung Seo, Ellie Kaufman e Barbara Starr hanno contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.