Bagnaia della Ducati batte Quartararo per 0,4 secondi e vince la tripla – ThePrint –

Stiria [Austria]22 agosto (ANI): per la prima volta nella sua carriera, Francesco Bagnaia della Ducati Lenovo è diventato un campione 3D dopo aver guidato dall’inizio alla fine nel Motorrad Grand Prix von Osterreich.

Alla fine, il vantaggio vincente di Pecco è stato di appena 0,4 secondi per il leader del Campionato del Mondo Fabio Quartararo della Yamaha Moto GP che ha fornito una corsa eccezionale per finire P2 davanti al terzo posto del Ducati Lenovo Team Jack Miller.

Davanti a 92.000 fan esultanti, si sono spente le luci per la Moto GP ed è stato Bagnaia ad afferrare un holeshot da Enea Bastianini del Gresini Racing Moto GP, Miller è entrato in P3 con Jorge Martin della stazione di Prima Pramac Racing in P4.

Quartararo parte bene ma alla fine del primo giro Maverick Vinales dell’Aprilia Racing supera il francese declassando il leader di campionato al sesto posto. Nel frattempo, Alex Espargaro dell’Aprilia Racing non ha ottenuto una buona fuga dopo che la sua macchina non ha perforato buchi, ma il numero 41 è rimbalzato al settimo posto all’inizio del secondo giro. Altrove, Joan Mir della Suzuki Ecstar è caduto alla curva 4 al primo giro ed è stato successivamente confermato che il campione del mondo 2020 si è fratturato una caviglia.

Il quad Ducati di testa si è presto trovato a un secondo di distanza da Vinales, che ha allungato a mezzo secondo il suo vantaggio su Quartararo. Miller ha superato Bastianini alla curva 3, poi Martin ha morso la ciliegia con successo, solo per avere Bastianini indietro alla curva 1 al giro 5. Vinales ha poi commesso un errore alla curva 4 e lo spagnolo è scivolato dietro ad Alex Espargaro e Johan Zarco. Prima Pramac Racing prima che il dramma si svolga sulla strada.

READ  Notizie di trasferimento del Manchester United Notizie di riepilogo Ole Gunnar Solskjaer Zinedine Zidane "impara l'inglese" aggiornamento

Bastianini sembrava avere problemi ad entrare nella curva tre. Zarco ha fatto un ottimo lavoro nell’evitare qualsiasi azione poiché l’italiano ha subito rallentato non per colpa sua prima che Pouleiter colpisse direttamente la ghiaia pochi secondi dopo alla curva 4. C’è stato un problema? Sembrava certamente che Bastianini fosse stato successivamente costretto al ritiro.

Questo ha aperto Bagnaia e Miller a un secondo di vantaggio su Martin, e Quartararo era a 1,3 secondi in P4 con Espargaro, Vinales P5 e P6. Martin stava scavando a fondo e al giro 11 di 28 lo spagnolo aveva ragione con i suoi compagni di squadra Ducati. Quartararo era ancora a 1,4 secondi dal terzo posto nelle GP22 e il suo principale rivale Espargaro 1.1 era sul punto di scappare, con Bagnaia che ha stabilito un miglior giro personale per ottenere un vantaggio di 0,6 secondi su Miller.

Al 14° giro, Quartaro ha stabilito il suo miglior giro personale della gara e l’attuale campione era a 0,6 secondi da Martin. Quest’ultimo ha commesso un errore in chicane a 12 giri dalla fine e ha dovuto cedere la posizione a Quartararo, ma dopo Martin ha avuto problemi? Alzò la mano dal quarto turno per indicare che avrebbe potuto farlo, ma tornò presto a tutta velocità.

La situazione con otto giri era la seguente: Bagnaia vantava un vantaggio di 0,9 secondi sul compagno di squadra Miller, che ora sentiva la YZR-M1 di Quartararo schizzare su tutta la coda della sua GP22. Luca Marini del Mooney VR46 Racing Team ha scelto Alex Espargaro per il P5, ed Espargaro è stato messo sotto pressione da Zarco e Alex Rins della Suzuki Xstar. Martin era ancora al quarto posto, a 0,6 secondi da Quartararo. Il divario di 0,6 secondi è diventato rapidamente di 0,3 secondi con Martin ora il pilota più veloce in pista.

READ  Qualificazioni per il Gran Premio di Valencia MotoGP

A quattro giri dalla fine, un’azione emozionante alla curva 2B ha visto Quartararo superare Miller e portarsi in P2. Miller ha riportato Martin al terzo posto quando ha visto Quartararo Bagnaia 1,5 secondi sulla strada all’inizio del giro 26 di 28. A partire dal giro 27, Quartararo ha riguadagnato 0,2 secondi e all’inizio dell’ultimo giro era meno di un secondo!

Martin, che si trova all’interno di Miller, è caduto illeso alla curva 1, dando a Miller un facile giro di casa fino al terzo posto. Ma Quartararo può fare qualcosa per impedire a Bajnaya di vincere? No, non proprio, anche se non era lontano. Picot ha conquistato la vittoria di soli 0,4 secondi segnando una tripletta e riducendo il vantaggio contro il francese a 44 punti, con Miller che ha ripreso il podio al terzo posto.

Il quarto posto di Marini è il miglior risultato dell’italiano in prima divisione fino ad ora, e alla fine ha battuto Zarco quinto per meno di mezzo secondo. Alex Espargaro è arrivato in ritardo di 2,4 secondi che vede crescere il suo svantaggio contro Quartararo fino a 32 punti in vista di Misano, ma in un weekend difficile per lo spagnolo sarebbe potuto essere peggio del nono posto in griglia.

Brad Bender della Red Bull KTM Factory Racing ha dato la sua KTM P7 sulla patch di casa, è stata un’altra domenica di forte pilota per il Sud Africa, separato da Rins da un decimo sulla linea. Marco Besecki del Mooney VR46 Racing Team aveva un nono posto davanti a Martin al 10° posto, quest’ultimo in grado di rigiocare dopo essere inciampato nell’ultimo giro alla curva 1.

READ  La European Boxing Academy è un segno del cambiamento dinamico nell'International Boxing Association, afferma il presidente

Fabio Di Giannantonio del Gresini Racing Moto GP, Miguel Oliveira della Red Bull KTM Factory Racing, Vinales e Alex Marquez della LCR Honda Castrol e la Yamaha RNF MotoGP di Andrea Dovizioso hanno completato le posizioni a punti al Red Bull Ring.

Il pendolo della corsa al titolo sta decisamente oscillando verso Bagnaia in questo momento, e la prossima tappa è la gara di casa italiana al Misano World Circuit Marco Simoncelli, una pista che conosce come la sua borsetta. Nonostante Quartaro stia ampliando il suo vantaggio, il francese, Espargaro e Bagnaya sono ora divisi di soli 44 punti. (Ani)

Questo rapporto viene generato automaticamente dal servizio di notizie ANI. ThePrint non si assume alcuna responsabilità per il suo contenuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.