Home / Politica / Asrem senza direttore generale. Il ministro dovrà nominare il commissario
Asrem 118 Molise

Asrem senza direttore generale. Il ministro dovrà nominare il commissario

La Regione Molise non ha provveduto a nominare il nuovo direttore generale dell’Asrem, dopo le dimissioni di Gennaro Sosto e, ora, alla scadenza dei 60 giorni dalla nomina del facente funzione, Antonio Lucchetti, il ministro della Salute dovrà nominare il commissario in attesa che la Regione termini il percorso di individuazione del nuovo direttore generale. Così, ancora una volta, ci sarà un commissario a guidare la sanità molisana questa volta per l’Asrem. Il termine dei 60 giorni è perentorio e, dunque, il ministro Speranza potrà procedere alla nomina del commissario. Evidentemente non ci sappiamo proprio stare senza un commissario, un qualcuno che da fuori venga in regione a dire come dobbiamo muoverci. Ma i ritardi accumulati nella scelta e individuazione del nuovo direttore generale, la mancata scelta di un nuovo percorso da farsi prima di riconfermare lo stesso Gennaro Sosto ad aprile scorso per, poi, doverne subirne le dimissioni ad agosto, hanno finito con il fare perdere del tempo prezioso e portare, ora, la Regione a vedere per la guida dell’Asrem il posizionamento di un commissario da parte del ministro della Salute, Roberto Speranza. E, ironia della sorte, l’ennesimo commissariamento giunge proprio nel momento in cui a Roma si è aperto un possibile spiraglio per evitare la fase dei commissariamenti esterni al posto dei presidenti di Giunta regionale così come nel caso Molise. Ma ai paradossi, in sanità, ci siamo ormai abituati. Peccato che il tutto incida sui servizi e prestazioni da garantire ai cittadini

Di admin

Potrebbe Interessarti

Lavoratori ex Ittierre, Toma: Siamo in grado di assicurare cinque mesi di mobilità

«Abbiamo una buona notizia per i lavoratori dell’Area di crisi complessa, quelli della ex Ittierre, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *