Home / Territorio / #ASCUOLASICURI, AL VIA LA MOBILITAZIONE IN MOLISE

#ASCUOLASICURI, AL VIA LA MOBILITAZIONE IN MOLISE

Oggi la “Giornata della memoria”, con lo scopo di non dimenticare le vittime del terremoto di San Giuliano del 2002 , costato la vita a 27 bambini ed una maestra. In tutte le scuole molisane, pertanto, le attività didattiche saranno dedicate a tale ricorrenza, con approfondimenti sulle tematiche della sicurezza scolastica, in modo che ciascuno possa riflettere su quanto avvenuto quel drammatico giorno. “Ricordare quella giornata con gli studenti è importante – scrivono i sindacati Flc Cgil, Cisl Scuola e Uil Rua – ma sarebbe necessario che tutti si adoperassero, ciascuno secondo le proprie competenze, per evitare il ripetersi di tali tragedie. La cronaca di questi giorni, però, evidenzia come le nostre scuole sono sempre meno sicure. La tragedia di Milano, costata la vita ad bambino di 6 anni caduto nella tromba delle scale della scuola primaria Pirelli, ci porta a considerare con la dovuta attenzione le condizioni di sofferenza in cui versano le nostre scuole. Spesso, oltre a risultare inadeguati gli edifici scolastici, sono carenti gli organici del personale docente e ATA, insufficiente la vigilanza, assenti i controlli sull’idoneità degli ambienti vissuti quotidianamente da bambini e ragazzi dai 3 ai 19 anni. Ricordiamo che in Molise in 10 anni sono stati tagliati 1400 posti ATA, mentre i plessi e i punti di erogazione del servizio sono rimasti sostanzialmente gli stessi, e sono notevolmente aumentati i carichi di lavoro e le molestie burocratiche cui è soggetto il personale. Più volte abbiamo denunciato le colpe di una politica spesso distratta sulle sofferenze delle scuole, ora vogliamo aprire una riflessione, per fare un vero esame dei rischi che quotidianamente si vivono nei nostri istituti scolastici. Non basta fare continue segnalazioni alle autorità locali e agli uffici periferici del MIUR, quasi sempre con risposte tardive o insufficienti. La morte del piccolo alunno di Milano richiama una necessità che comunque investe l’intera comunità scolastica, quella di assumere con ancor più consapevolezza, nel progettare e nell’agire, la centralità dei temi riguardanti la sicurezza a scuola”. Per queste ragioni, su invito delle segreterie regionali FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola RUA, le RSU e degli istituti della regione organizzeranno assemblee sindacali nelle scuole dal 31 ottobre all’8 di novembre, per richiamare la massima attenzione e denunciare tutti sui rischi di chi studia e lavora in edifici inadeguati, con organici precari e insufficienti.

Di admin

Potrebbe Interessarti

“Parcheggio del Cardarelli al buio. Assurdo”

“Non sappiamo da quando tempo la pubblica illuminazione al parcheggio dell’ospedale Cardarelli sia interrotta, ma …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *