Anteprima Sei Nazioni: Italia


Aggiornato:

25 gennaio 2023

Purtroppo, l’Italia è stata tra i migliori giocatori del Sei Nazioni sin dal suo inizio nel 2000. I progressi sono stati minimi e la loro posizione è stata spesso messa in discussione, ma l’anno scorso l’Italia ha ottenuto alcuni risultati incoraggianti in vista del torneo di quest’anno. Possono mantenere i progressi dell’anno scorso?

Il 2022 ha visto due vittorie sismiche per gli azzurri; L’emozionante vittoria in extremis contro il Galles al Millennium Stadium, la prima vittoria in trasferta nel Sei Nazioni dal 2015 e la storica vittoria contro Australia In autunno. Il successo tanto agognato dopo l’anno impressionante della Georgia (compresa una vittoria sugli italiani) ha intensificato il dibattito sulla loro possibile partecipazione al Sei Nazioni. Le vittorie dell’Italia sono state contrassegnate da momenti di estro, con il veloce terzino Ange Capuzzo una figura centrale in entrambe le vittorie. In Capuzzo l’Italia ha una vera superstar, un velocista sfuggente con un baricentro basso e una falcata devastante; Nominato giocatore dell’anno di rugby maschile del 2022 negli anni ’15 per il 2022. Capuzzo porta forza alla linea di fondo italiana come mai prima d’ora; La chiave di Azzurri è fornirgli abbastanza palla per tessere la sua magia.

Incorpora da Getty Images

Non è solo Capuozzo, però; C’è stata una gradita costanza nel gioco difensivo dell’Italia lo scorso anno. La prima meta di Capuozzo contro l’Australia è arrivata da un’ottima mossa della squadra, caratterizzata da mani esperte e ottime linee di corsa eseguite ad alto ritmo. C’è stata una nuova voglia di giocare da parte degli italiani e il loro gioco offensivo si è sviluppato in modo impressionante nell’ultimo anno. Kieran Crawley ha selezionato una squadra giovane, indicando il suo desiderio di giocare una partita ad alto ritmo, con Tommy Allen l’unico giocatore ad avere più di 50 presenze. Mancheranno il ritmo e la forza dell’ala Monty Ewan, ma c’è un gradito ritorno per Jake Polledri di Gloucester dopo quasi due anni di assenza per infortunio. Il ritorno di Boldry deve essere gestito con attenzione, poiché ha la capacità di portare un po’ di velocità e dinamismo al gruppo quando è completamente in forma.

READ  Novak Djokovic parte su Ump in crisi agli Open d'Italia

L’ottimismo dell’Italia è sostenuto dalla prestazione di quest’anno della Benetton Treviso, che è sesta nella United Rugby League, avendo perso solo una partita in casa in tutta la stagione. Anche Treviso ha disputato una stagione impressionante nella Challenge Cup, qualificandosi comodamente per gli ottavi di finale. Tuttavia, Zebre ha avuto finora una brutta stagione, radicandosi in fondo all’URC e raramente sembra che si stia avvicinando alla vittoria. La mancanza di competitività dei ‘due’ club italiani è da tempo un tema dominante, con Zebri che ha ottenuto una sola vittoria la scorsa stagione. Zebre ne fornisce otto da Crowley Una rosa di 34 giocatoriCrowley spera che le continue perdite non saranno troppo dannose per la fiducia di Zebre. Nessun rispetto per le Zebre, che gareggiano con tutto il cuore, ma il rugby italiano potrebbe essere servito meglio mettendo tutte le uova nello stesso paniere?

Incorpora da Getty Images

Il primo gol dell’Italia è in casa contro i campioni in carica, la Francia, che è una domanda difficile per chiunque. Le cose non diventano più facili con una trasferta a Twickenham una settimana dopo, prima di ospitare una formidabile squadra irlandese nel terzo turno. L’Italia punterà alla partita casalinga contro il Galles nel quarto turno, sostenuta dalla clamorosa vittoria dell’anno scorso. Il rugby gallese è in subbuglio al momento, però, con il ritorno di Warren Gatland e l’Italia che spera di capitalizzare il caos. Concludono il torneo con una trasferta a Murrayfield, un’altra partita che apprezzeranno tranquillamente. Quindi cosa potrebbe fare un buon torneo per l’Italia?

READ  Lo spazio di archiviazione illimitato di Google Foto continuerà a essere disponibile per i pixel

Realisticamente, la vittoria potrebbe segnare un buon torneo per l’Italia, nonostante i progressi fatti lo scorso anno. È importante che escano relativamente indenni dalle prime tre partite; Non vogliono perdere la fiducia prima della partita decisiva contro il Galles. Sarebbe bello vedere un miglioramento nella difesa dell’Italia, che l’anno scorso è stata molto debole, e continuerà a ostacolare i loro progressi se non verrà affrontata. Le loro vittorie su Galles e Australia ruotavano attorno a una buona disciplina e una dura competizione durante l’intervallo. Lo skipper Michele Lamaro potrebbe essere un fastidio in caso di guasto e sarebbe l’uomo principale per gli italiani. L’Italia comincia a giocare a rugby divertente, ma la sostanza deve venire prima dello stile. Se riescono a sposare il loro nuovo talento ritrovato con i loro punti di forza tradizionali, l’Italia può arruffare alcune piume.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *