Home / Lavoro / Ammortizzatori Aree di crisi complessa, Toma: la Regione si è mossa e continuerà a farlo
sdr

Ammortizzatori Aree di crisi complessa, Toma: la Regione si è mossa e continuerà a farlo

«Il 20 dicembre scorso, in Conferenza delle Regioni, come già comunicato con apposita nota stampa, abbiamo affrontato la questione legata agli ammortizzatori sociali in deroga nelle Aree di crisi complessa, un tema delicato e sensibile che riguarda da vicino anche il nostro Molise e, in particolare, ma non solo, i dipendenti GAM e quelli ITR”. Così il presidente della Regione Molise, Donato Toma, con riferimento a quanto fatto a sostegno degli ammortizzatori sociali in deroga nelle Aree di crisi complessa.  “Al pari di altre regioni, abbiamo evidenziato che le risorse – poi stanziate al comma 282, Legge 145 del 30.12.2018, la cosiddetta Legge di bilancio – appaiono insufficienti a garantire il trattamento di sostegno al reddito di queste aree. Per tale motivo, su mandato della Conferenza, il presidente Bonaccini ha provveduto ad inviare una lettera al ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Luigi Di Maio, al ministro dell’Economia e delle Finanze, Giovanni Tria, e, per conoscenza, al ministro per gli Affari regionali e le autonomie, Erica Stefani, affinché si proceda ad aumentare tali risorse e si preveda, anche per il 2019, un aumento degli stanziamenti, visto il perdurante stato di crisi che interessa alcuni territori e settori, evidentemente, anche quello tessile.

Ora ci attendiamo che, in sede di Conferenza delle Regioni, su proposta dei ministeri competenti, si arrivi, quanto prima possibile, al riparto dei fondi tra le regioni interessate per poter procedere, successivamente, verificati i requisiti di legge, ad erogare l’ulteriore periodo di cassa integrazione ai dipendenti GAM e la mobilità in deroga ai lavoratori ITR.

Si tratterebbe, dunque, per quelli che sono i dati a nostra conoscenza, solo di un problema di risorse, in quanto l’insufficienza dei fondi costituirebbe il principale ostacolo all’erogazione degli ammortizzatori sociali tanto attesi dai lavoratori.

Giova ricordare, inoltre, che lo stanziamento in legge e la conseguente richiesta di ulteriori fondi per finanziare i citati ammortizzatori sociali sono anche frutto di una costante e pressante attenzione della Regione Molise in sede di concertazione con il Governo della norma richiamata.

È auspicabile, pertanto, che i soggetti interessati seguano con maggiore puntualità il lavoro che la Regione Molise porta avanti costantemente in Conferenza delle regioni, in modo da evitare polemiche che creano ulteriori preoccupazioni tra i lavoratori».

Di admin

Potrebbe Interessarti

Michele Iorio e Aida Romagnuolo a Toma: Sul Piano regionale del Turismo dato a Sviluppo Italia Molise bisogna eliminare dubbi e perplessità di ogni genere

Dei suggerimenti di Michele Iorio, che della Regione conosce le pieghe più recondite per essere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *