Almeno 4 assistenti di Trump hanno testimoniato di aver detto a lui – e alla sua squadra – di aver perso la rielezione

John Eastman parla a Boulder, in Colorado, nell’aprile 2021 (Andy Cross/MediaNews Group/The Denver Post/Getty Images)

Il comitato ristretto della Camera prevede di utilizzare le audizioni future per esaminare in che modo l’ex presidente Donald Trump ha utilizzato un canale, l’avvocato John Eastman, nei suoi piani per sabotare la certificazione elettorale del 6 gennaio 2021.

La commissione ha ricevuto centinaia di e-mail di Eastman al riguardo fino a ieri, anche se non sono state ancora rilasciate pubblicamente.

In risposta alla commissione della Camera, Eastman ha invocato il suo diritto al quinto emendamento per proteggerlo dall’autoincriminazione, quindi non ha fornito alcuna testimonianza.

Michael Lutigieg, un ex giudice federale che ha consigliato all’ex vicepresidente Mike Pence di non escludere un voto elettorale, ha parlato alla commissione di Eastman.

Lutigieg ha detto che Eastman ha “sbagliato in ogni momento”, secondo il GOP. Rappresentante Liz Cheney, vicepresidente del comitato del 6 gennaio.

Cheney ha anche evidenziato un’e-mail feroce di un altro avvocato vicino a Pence, il suo ex consigliere capo Greg Jacob. “Grazie alle tue sciocchezze, siamo sotto assedio”, scrisse Jacob a Eastman durante la ribellione.

Cheney ha poi affermato che il comitato ha appreso nuovi dettagli “sulla campagna di Trump e sugli sforzi di altri associati di Trump per istruire i repubblicani in più stati a creare deliberatamente liste elettorali false e a inviare quelle liste al Congresso e agli archivi nazionali, sostenendo falsamente la vittoria di Trump. Afferma che in realtà ha perso”.

Mercoledì, il comitato della Camera stava ancora ricevendo alcune e-mail da Eastman. Una manciata di e-mail aggiuntive che hanno ricevuto ieri si sono concentrate in gran parte sul piano dell’elettore e sul coinvolgimento dei legislatori statali con esso, secondo i procedimenti giudiziari.

READ  Incendi boschivi in ​​Grecia: nuovi incendi divampano fuori Atene

Alcune di queste e-mail hanno documentato l’agenda degli incontri in cui Eastman ha impostato il cosiddetto “gioco di terra” negli Stati Uniti. “Altri non forniscono consulenza legale, ma mirano a persuadere i legislatori a intraprendere un’azione politica”, ha scritto il giudice.

Il sistema elettorale è ora oggetto di indagine in due indagini penali: in Georgia e da parte delle autorità federali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.