Alejandro Valverde e Vincenzo Nibali si preparano per la gara finale

Valverde (a sinistra) e Nepalese hanno vinto cinque round importanti tra di loro

L’ultima gara della stagione ciclistica su strada del World Tour segna la fine di un classico anno di gare.

Quest’anno Il Lombardia – o la “Corsa delle foglie che cadono” come è noto – chiude la carriera di due leggende dello sport.

A 37 anni è come se l’italiano Vincenzo Nibali fosse nell’autunno della sua carriera da un po’ di tempo, ma non è niente in confronto al suo omologo spagnolo, Alejandro Valverde, che sta scalando la bici contemporaneamente, ma ha cinque anni in più.

Per anni – 20 nel caso di Valverde – la coppia ha goduto di cross-alpine e classici acciottolati con una corsa esplosiva che ha ispirato una generazione di fan e ha suscitato il massimo rispetto in tutto il Peloton.

Sono compagni di ciclismo.

‘squali’

Per il nepalese siciliano, era tutto nella sua imbarcazione da corsa. “Lo Squalo di Messina” aveva forza e potenza in abbondanza: una forma superiore di atleti che potevano vincere le gare più dure, i grandi giri di tre settimane.

Ne ha vinte quattro, infatti, incluso essere l’unico pilota a rompere il dominio del Team Sky rivendicando il Tour de France 2014 per l’Astana.

Questo è stato preceduto dal Team Vuelta a Espana (2010) e dal Giro d’Italia (2013) – inclusa la sua vittoria dominante sulla neve sulla Tre Cima de Lavaredo – in vista del secondo Giro nel 2016 durante il quale ha strappato in gran parte la maglia rosa in due fasi Proprio.

Ironia della sorte, è la regressione che ha reso grande Nabali agli occhi di molti. Il suo portamento balinese su una bicicletta mentre viaggiava a velocità di 100 km/h lo rendeva capace di vincere, pedalando occasionalmente sulle insidiose gocce d’acqua ghiacciata che sfrecciavano attraverso aspre curve di montagna.

READ  Nelle notizie sportive di oggi: cosa devi sapere

Semmai sorprende che non abbia vinto più di una volta il leggendario ‘monumento’ di apertura della stagione – uno dei cinque nello sport – da Milano-Sanremo, vista la sua terrificante discesa finale dalla scalata del Poggio.

Fu lì nel 2018 che lo “Squalo” fece esplodere in accelerazione i suoi rivali a Sanremo, Merida Bahrain.

È giusto che Nibali termini la sua carriera nel World Tour in Italia al memoriale del finale di stagione, sulle strade di Como che saranno decorate a suo nome, dato che è l’unico fantino italiano negli ultimi tempi ad avvicinarsi a campioni del passato come come Gino Bartali, Fausto Coppi e Marco Pantani.

“Vincere può creare dipendenza”, ha detto Nibali a Eurosport l’anno scorso. “Quando tagli il traguardo, è un misto di sentimenti che entrano nella tua anima, ma anche nella tua testa”.

In seguito ha aggiunto: “Non posso dimenticare che sono uscito di casa quando avevo 15 anni. Penso di aver dato molto al ciclismo e ora è il momento di riportare indietro tutte le persone che hanno sacrificato le cose per me”.

Valverde e nepalese
Valverde e Nibali intrattengono la folla durante il Tour de France 2014

“la mente”

Anche lo spagnolo Valverde sarà a casa, il che significa che il suo ultimo lavoro è una gara di un giorno, la sua specialità.

Valverde ha vinto molte gare nella sua carriera, comprese 16 tappe del Grand Tour, ma c’è stata una settimana in particolare durante la maggior parte delle stagioni in cui è stato praticamente imbattibile. In particolare ha vinto quattro volte il lanciatore belga spesso cool Liegi-Bastogne-Liegi e cinque volte il classico La Fleche Wallonne precedente.

Il suo telaio snello era apparentemente perfetto per la breve e ripida salita del Belgio, nonostante abbia vinto più di tre settimane nella sua casa di Vuelta a Espana nel 2009.

READ  "Red Bull avrebbe potuto superare il limite di budget di $ 10 milioni, un crimine grave": PlanetF1

“La gara Liegi-Bastogne-Liegi è davvero dura e molto impegnativa”, ha detto recentemente Valverde a BBC Sport. “Qualsiasi gara del World Tour è dura, ma non lo so… amo l’atmosfera delle corse e creare un monumento è sempre molto speciale – questa gara si adatta bene anche alle mie qualità”.

La sua carriera è stata decorata e nessun altro pilota è stato trattato in modo più regale di El Bala (The Bullet), almeno dal suo team Movistar. Ciò è illustrato nel documentario Netflix “The Least Expected Day”, che mette in evidenza le sofferenze della squadra spagnola sulla strada e nel bus della squadra.

Tuttavia, alcuni vedono “Rahat” di Valverde – la sua biografia – come carente. La Gran Bretagna ha molto a che fare con questo, dato che il successo del paese – attraverso Bradley Wiggins, Chris Froome e Geraint Thomas – durante l’era Sky/Ineos spesso ripaga gli sforzi di entrambi i patriarchi del gruppo.

Ricorda che una delle più grandi gare di Valverde è stata la vittoria poco dopo la morte dell’amico Michel Scarponi nel 2017 in seguito all’incidente in allenamento dell’italiano.

“Amico, tutte queste gare sono così belle, davvero tutte sono come il 2006 o il 2008, ma l’anno che ho vinto dopo Michelle Scarponi è stato ancora più speciale”.

Scarponi è stato un altro collega “buono” e nepalese ad Astana. È la squadra nepalese che chiuderà la sua carriera con lui dopo cinque stagioni in totale con loro e 17 stagioni in trasferta in totale.

I risultati negli ultimi anni non sono arrivati ​​​​facilmente, ma la maglia iridata del campione del mondo su strada di Valverde nel 2018 e la coppia hanno tagliato il traguardo a 10 secondi l’uno dall’altro per il primo e il secondo in una tappa ridotta 20 del Tour de France 2019, spiega perché sono così impressionati dalla comunità ciclistica. .

READ  L'Inter mancherà Nicolò Parilla per le due gare di Champions League con il Liverpool

Sia i corridori che i loro fan dovranno presto abituarsi al fatto che il gruppo perde due delle sue leggende.

Lettura dell'immagine del logo sulla BBC - blupiè di pagina - blu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.