Home / Politica / Acqua, che gran scasso

Acqua, che gran scasso

Che fatica nello scrivere questo pezzo, un senso di rabbia, vergogna ed incredulità pervade l’animo di chi scrive. È infatti inconcepibile che nel 2019 un’intera zona della nostra regione rimanga costantemente senz’acqua. È assurdo e paradossale che una regione che di acqua ne ha in abbondanza, tanto da “regalarla” alle regioni limitrofe, lasci all’asciutto, nel senso letterale del termine, interi paesi anche per giorni. Guasti costanti, problemi di depurazione, rotture, perdite etc contraddistinguono il leit motiv dei nostri impianti idrici, inoltre a ciò si aggiunge la mancanza, nel senso fisico del termine, di un acquedotto che fornisca acqua pura al Basso Molise. È assurdo non è vero? I romani costruivano acquedotti efficienti duemila anni fa e Noi oggi non siamo capaci di portare l’acqua in un territorio di per sé piccolo. È vergognoso che per tanti comuni del Basso Molise l’approvvigionamento idrico avvenga ancora attraverso la potabilizzazione dell’acqua dell’invaso del Liscione, con la certezza di continue ordinanze di non utilizzabilità della stessa per uso domestico. Infatti l’acquedotto che dovrebbe portare l’acqua del Matese in Basso Molise è ancora, dopo decenni, un cantiere aperto. La politica dovrebbe chiedere scusa a ciascuno degli abitanti dei paesi bassomolisani, e lo dovrebbe fare in ginocchio, poiché la mancanza di acqua è un crimine, letteralmente un crimine. Spero vivamente che il lassismo, in materia, che ha contraddistinto le giunte precedenti possa, finalmente, trasformarsi, oggi, in azione, affinché ciò che è accaduto nelle ultime quarantotto ore in Basso Molise non accada più. Altrimenti è inutile parlare di turismo, di sviluppo etc se a mancare sono le infrastrutture di base. Già non abbiamo strade, ferrovie, porti, ospedali funzionali e funzionanti, almeno l’acqua, per favore.

EmmEsse

Potrebbe Interessarti

Molise Acque, problemi irrisolti

si è svolta presso la Sede Aziendale, l’Assemblea dei lavoratori (dipendenti ed in somministrazione) dell’Azienda …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *