Achim Omolide muore a 39 anni: l’ex attaccante del Torino trovato morto in auto mentre lasciava il calcio italiano in lutto

Il calcio italiano è in lutto dopo che l’ex attaccante del Torino Achim Omolade è stato trovato morto nella sua auto.

Il 39enne nigeriano ha giocato diverse partite di Serie A con il Torino tra il 2001 e il 2003.

1

È morto all’età di 39 anni l’ex attaccante del Torino Achim OmoladeCredito: Instagram / @elysdaddy

Ha giocato anche per Treviso, Reggiana e altri dieci club italiani prima di ritirarsi nel 2017.

Ma la tragedia è accaduta lunedì quando i soccorsi lo hanno trovato insensibile a bordo di una Peugeot a Palermo, capoluogo siciliano.

La famiglia di Umulad ha detto che il giocatore nato a Kaduna aveva precedentemente riportato dolore alle gambe.

Dalle prime indagini è emerso che non ha riportato ferite esterne.

Pogba firmerà il contratto con la Juventus a luglio, il Real Madrid con un'offerta da 78 milioni di sterline a Billingham
Nunez arriva a Liverpool per le cure dopo che la prima foto dell'attaccante è trapelata al club

Il Torino ha annunciato: “Il presidente Urbano Cairo e tutti i membri del Torino Football Club condividono sinceramente il dolore della famiglia Omouladi per la morte del nostro ex giocatore Achim Omolide.

Acquistato dal Treviso, ha giocato prima nelle nostre giovanili e poi in prima squadra, debuttando in Serie A contro l’Inter il 2 febbraio 2003.

“L’intera famiglia torinese porge le più sentite condoglianze ai suoi tanti cari, genitori e amici”.

Omolade è salito alla ribalta nella lotta al razzismo durante la sua permanenza al Treviso dopo essere stato preso di mira da un gruppo di Ultras del club.

I suoi compagni di squadra si sono dipinti la faccia di nero nella partita successiva in segno di solidarietà con l’attaccante.

Omolade ha giocato di recente la scorsa stagione quando è apparso con Altofonte in Sicilia.

L’asso ha anche trascorso del tempo nelle serie inferiori italiane con artisti del calibro di Borgata Terrenov e Mazara.

READ  Il DJ italiano spiega la conversazione "cool" con Conor McGregor prima della presunta aggressione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.