30 settembre 2022 Notizie su Russia e Ucraina

Venerdì la Russia ha posto il veto a una risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite che condannerebbe le accuse secondo cui la Russia avrebbe annesso quattro regioni ucraine dopo i cosiddetti referendum sull’adesione alla Federazione Russa.

Erano i sondaggi universalmente liquidato come una ‘bufala’ dall’Ucraina e dai paesi occidentali.

La risoluzione avrebbe denunciato “l’organizzazione di cosiddetti referendum illegali russi nelle aree all’interno dei confini internazionalmente riconosciuti dell’Ucraina” e dichiarato che i referendum “non hanno legittimità”.

La risoluzione aveva anche chiesto alla Russia “il ritiro immediato, completo e incondizionato di tutte le sue forze militari dal territorio dell’Ucraina entro i suoi confini internazionalmente riconosciuti”.

La Russia è stato l’unico paese ad opporsi alla risoluzione.

Dieci paesi hanno votato a favore: Albania, Francia, Ghana, Irlanda, Kenya, Messico, Norvegia, Emirati Arabi Uniti, Regno Unito e Stati Uniti.

Quattro paesi si sono astenuti: Brasile, Cina, Gabon e India.

Intervenendo prima del voto, l’ambasciatore statunitense all’ONU Linda Thomas Greenfield – che ha presentato la risoluzione insieme al collega albanese – ha affermato che è in linea con gli obiettivi del Consiglio di sicurezza di difendere la sovranità, proteggere l’integrità territoriale e garantire pace e sicurezza.

“Stiamo parlando di un Paese membro delle Nazioni Unite, membro del Consiglio di sicurezza, che sta cercando di annettere parte di un altro Paese con la forza”, ha affermato Thomas Greenfield. I risultati di questi sondaggi fittizi erano predeterminati a Mosca e lo sanno tutti. Sono stati tenuti dietro la canna dei fucili russi”.

I risultati parlano da soli, ha affermato Vasily Nebenzia, ambasciatore russo alle Nazioni Unite.

“La stragrande maggioranza di coloro che hanno votato sostiene l’integrazione di queste regioni in Russia”, ha affermato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.