Home / Campobasso / “Vigili urbani, senza comandante nè armi”

“Vigili urbani, senza comandante nè armi”

Criticità interne all’organizzazione dei Vigili Urbani di Campobasso vengono denunciate dal sindacato Csa a firma del segretario, Roberto Mastrocola. Una denuncia che punta, innanzitutto, il dito, “sull’assoluta indifferenza dimostrata dall’Amministrazione comunale di Campobasso in ordine alle svariate denunce presentate dall’organizzazione sindacale scrivente circa la grave situazione in cui versa la sua polizia municipale”. Una situazione che vede alla guida del Corpo di Polizia Municipale un dirigente che “in materia di Pubblica Sicurezza , Polizia Giudiziaria e Polizia Stradale non ha qualifiche giuridiche specifiche , né relative competenze professionali”. Manca, infatti, da anni un comandante. Del resto, è per legge che al vertice del corpo di polizia municipale sia posto un comandante, anche egli vigile urbano, che ha la responsabilità del corpo e ne risponde direttamente al sindaco. Tale posizione, deve aggiungersi, non è affidabile ad un dirigente amministrativo che non abbia lo status di un appartenente al corpo di polizia municipale. Per questo motivo, il sindacato Csa ha ritenuto, anche, chiedere al sindaco “di sollevare dall’incarico il dirigente perché mancante dei requisiti previsti per legge”. A tal fine, il rappresentante sindacale, Roberto Mastrocola, ha, anche, diffidato “il Sindaco di Campobasso e la locale Questura ad utilizzare il personale della Polizia Municipale in compiti di ordine pubblico in quanto , come appunto ripetuto più e più volte, questa struttura, vive in ambito di tutele una condizione complessiva che , riprendendo situazioni lavorative da fine 1800 , sembra uscire direttamente dalle pagine della novella di Giovanni Verga: “Rosso Malpelo” . Le funzioni attribuite ai vigili non devono, infatti, determinare un conflitto con le attribuzioni tipiche della polizia amministrativa, per cui il corpo non deve essere chiamato a svolgere funzioni attive di amministrazione in materie per le quali deve effettuare attività di prevenzione e repressione. Anche perché, i Vigili urbani non sono armati e non hanno, pertanto, la qualifica di Agenti di Pubblica sicurezza. “Per inciso – si legge ancora nella nota sindacale – si intende ribadire che tale personale non possiede una preparazione peculiare per espletare funzioni e/o mansioni non proprie , tant’è che l’art . 16 della legge 121/1981 recita testualmente che ” al fine della tutela dell ‘ordine e della sicurezza pubblica , oltre alla Polizia di Stato , sono forze di polizia l ‘ Arma dei Carabinieri , il Corpo della Guardia di Finanza , il Corpo degli Agenti di Custodia e il Corpo Forestale dello Stato (oggi CC) “, con evidente esclusione , dunque , della Polizia Municipale . Più nello specifico , pertanto , si rammenta , che ai sensi dell ‘ art 3 della legge 65/1986 , il ruolo della Polizia Municipale , resta meramente residuale rispetto a quanto si vorrebbe invece da più parti surrettiziamente pretendere , infatti i suoi addetti ” collaborano con le forze di polizia dello stato, previa disposizione del sindaco quando ne venga fatta , per specifiche operazioni , motivata richiesta dalle autorità competenti giacchè, solo a tal fine, il prefetto attribuisce funzioni ausiliarie di pubblica sicurezza agli agenti di polizia. Pertanto – chiude la nota del Csa – nell’invitare nuovamente in via preventiva il sindaco di Campobasso a voler revocare con immediatezza l’incarico di corpo della Polizia Municipale al dirigente predetto e di tenere in debita considerazione quanto fin qui ancora una volta argomentato”.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Bregantini Vescovo politico?

Di Giuseppe Saluppo   Possibile che un Vescovo possa esprimersi in questa maniera? All’inizio, in …

2 commenti

  1. Dominic Cotti Cottini

    Welcome to Campobasso!!!

  2. C’è molto da riflettere su questo. Nella città già regna sovrana l’anarchia, poi aggiungiamo l’assenza di un comandante e l’impossibilità di svolgere azioni di pubblica sicurezza alla pari delle forze dell’ordine. Da vergognarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*