Home / Politica / Vaccini, il governo nlocca la legge regionale

Vaccini, il governo nlocca la legge regionale

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Erika Stefani, ha impugnato la legge della Regione Molise del settembre di quest’anno , recante “Disposizioni in merito alle vaccinazioni per i minori di età”.  Secondo quanto spiega un comunicato di Palazzo Chigi, alcune norme di questa legge regionale, riguardanti gli obblighi di vaccinazione ai fini dell’iscrizione e dell’accesso dei minori d’età alle scuole dell’infanzia e ai servizi educativi per l’infanzia, eccedono dalle competenze regionali e intervengono in un ambito nel quale sono prevalenti gli aspetti ascrivibili ai principi fondamentali in materia di tutela della salute e di profilassi internazionale, riservati alle competenze legislative dello Stato, ai sensi dell’art. 117, comma terzo, e comma secondo, della Costituzione. Sempre secondo il governo, esse ledono altresì il principio di eguaglianza di cui all’articolo 3 Costituzione e la competenza riservata allo Stato dall’articolo 117, della Costituzione, in materia di “norme generali sull’istruzione”, che mirano a garantire che la frequenza scolastica avvenga in condizioni sicure per la salute di ciascun alunno. In Consiglio regionale era passata la legge con la quale si intendeva stabilire con chiarezza la obbligatorietà e la certificazione per evitare gli equivoci sopraggiunti tra la Legge Lorenzin e la circolare Grillo, che avrebbero potuto ingenerare nelle famiglie e nelle scuole dubbi sulla corretta interpretazione sulla salute pubblica’. Ma anche una certezza  per i dirigenti scolastici, che si erano chiesti che valore potesse avere la circolare del Ministro della Salute Grillo in contrasto a una legge dello Stato. Non c’è la possibilità di iscriversi e frequentare le scuole sulla scorta di una semplice autocertificazione. Ora, però, tutto è stato bloccato

Di admin

Potrebbe Interessarti

Michele Durante tra il dire il fare

Strana è la politica cittadina. Il presidente del Consiglio comunale di Campobasso, Michele Durante, interviene …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*