Home / Cronaca / “Troppi morti, la Trignina va raddoppiata”

“Troppi morti, la Trignina va raddoppiata”

“Appena dopo il funerale di Mariangela e Elio, le ultime due vittime stradali, penso che tutti noi che ci siamo occupati della Trignina, che percorriamo la Trignina per motivi di salute, di lavoro e di qualunque altro motivo, dobbiamo prendere un impegno solenne. DOBBIAMO PRETENDERE IL RADDOPPIO DI QUELLA STRADA”. Lo scrive, Antonio Turdò, presidente del Comitato Protrignina.  “Non si può ancora abbandonare quella tratta di fondamentale e vitale importanza nell’asse Tirreno-Adriatico ad un sola corsia per ogni senso di marcia, è troppo rischioso e pericoloso.  Sono ormai troppi i morti dovuti ad una strada che concentra il traffico dell’intero Abruzzo Citeriore dopo Vasto e il basso Molise oltre ai tanti automobilisti e camionisti della Campania. Faccio un appello – chiude Antonio Turdò – ai Sindaci della Vallata, ai Consiglieri Provinciali e Regionali delle due Regioni, ai Presidenti-Governatori delle due Regioni ed ai deputati delle medesime, di ammainare le bandiere, i vessilli e di unirsi in una battaglia comune per una vera e propria messa in sicurezza di quella strada che ci eviti ancora dolorosissime morti e decessi”.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Coma etilico per un 14enne: si può?

Egregio direttore, Ci risiamo: l’ennesimo minorenne sotto coma etilico nel capoluogo. Sicuramente le sarà noto …

Un Commento

  1. Carlotta Immobile

    In Molise ci sono strade colabrodo. E l’assessore Nagni sta lì a guardare. Complimenti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*