Home / Politica / Treno senza bagno costretto a fermarsi in più stazioni

Treno senza bagno costretto a fermarsi in più stazioni

Vince l’assurdo. Treno partito da Campobasso alle ore 5,40. Il bagno è rotto, però. Apnea per tre ore?. E sia. Scoperto il fatto subentra una pacata rassegnazione tra i pendolari, quando d’improvviso il gentile e prefessionale capotreno spariglia il banco. E sorprende visi interrogativi. «Se avete bisogno, fermo il treno alla prima stazione e vi faccio andare in toilette». E così è stato. Stop si scende: fate pure la pipì. E poi tutti in carrozza. Per altre fermate. Treno in arrivo a Roma con un’ora di ritardo. Cose che capitano sulle linee ferroviarie del terzo mondo molisano.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Senza politica si può vivere?

di Massimo Dalla Torre   Abbiamo voluto aprire quest’ articolo, senza senso, con un interrogativo …

2 commenti

  1. Possibile che nessuno sapesse che le toilette erano guaste? E se qualcuno sapeva perché non si è provveduto? Almeno chi fa le pulizie doveva essersi accorto di qualcosa, allora forse era meglio un piccolo ritardo alla partenza che un viaggio tragicomico quale è stato narrato!!! 4s7

  2. Vorrei tanto sapere se l’assessore Nagni ha mai sperimentato un viaggio del genere. Che si vergogni, lui e la sua indifferenza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*