Home / Campobasso / “Trasporto urbano, caro sindaco Battista è un caos”

“Trasporto urbano, caro sindaco Battista è un caos”

Mentre a Contrada Feudo i cittadini partono con una petizione per chiedere all’amministrazione comunale di Campobasso di reintegrare le corse delle 7.00, delle 14.00, delle 17.00 e delle 20.00, per venerdì 15 è stato confermato lo sciopero degli autisti della Seac contro gli 8 licenziamenti, scrive un cittadino di Tappino al sindaco, Antonio Battista: “Sono un campobassano di quindici anni e ho sempre visto una città indietro, mai al passo con i tempi. Una cosa a dir poco vergognosa. Nei mesi precedenti sono state tagliate le corse degli autobus di città creando non pochi disagi a noi utenti. Ora all’inizio dell’orario invernale, da quello che ho potuto vedere,  ci sono stati ulteriori tagli alle linee. A lei non importerà nulla visto che è motorizzato ma noi che abitiamo in contrade e che non siamo motorizzati non possiamo fare a meno di questo servizio  per andare a scuola, a lavoro o per svolgere dei servizi. Era l’unico servizio che funzionava in questa città ormai in degrado, c’era da aspettarselo che anche quello sarebbe sparito oppure sarebbe stato rovinato. Oltre a queste critiche – continua il giovane –  vorrei fare i complimenti a lei e alla classe politica per il rispetto nei confronti della città e di noi cittadini!  Già se ne renda conto qui a Campobasso non funziona nulla. Vorrei dire a tutte le persone minorenni come me, che per avere un futuro sarebbe meglio andare via da questa città che ormai non offre più niente, lo posso dire perchè ogni giorno sento al tg aziende che chiudono, vedo negozi che da un giorno all’altro non ci sono più e sempre più persone restano senza lavoro. E in futuro? Mi scusi se l’ho disturbata – conclude duro il giovane –  ma anche se ho solo quindici anni avevo voglia di scriverle cosa penso. Ah le ricordo che anche lei prima di diventare sindaco era un semplice cittadino per cui ora oltre a vedere la città sotto la veste di sindaco si metta nei nostri panni e si passi una mano sulla coscienza. E abbia rispetto verso noi cittadini”.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Campobasso senza il colpo d’ala

di Giuseppe Saluppo L’applicazione della delibera di Giunta comunale a Campobasso che eleva le tariffe …

Un Commento

  1. Campobasso è tutta un caos. Si leggono solo articoli relativi alla sua disorganizzazione, al suo degrado, alla sua mancanza di coesione sociale per poter costruire qualcosa di buono per la città. Sarebbe bene toglierle il vessillo di capoluogo regionale: non lo merita più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*