Home / Politica / Toma: “Infrastrutture, ora possiamo procedere. Sbloccati i fondi”

Toma: “Infrastrutture, ora possiamo procedere. Sbloccati i fondi”

Infrastrutture, ora qualcosa sembra muoversi. E’ diventato operativo, infatti, il piano sviluppo e coesione 2014-2020,  che assegna al Molise 50 milioni di euro nel settore ferroviario, 12 milioni di euro per la messa in sicurezza del patrimonio infrastrutturale esistente, 4 milioni e mezzo di euro per il rinnovo del trasporto pubblico locale con tecnologie innovative.

«Una vera boccata d’ossigeno – ha commentato il presidente Toma – che consente di intervenire sulla dotazione infrastrutturale della regione in diversi settori. Per quanto riguarda il trasporto su rotaie, finalmente si potrà procedere con l’elettrificazione completa e la velocizzazione dell’intera tratta Roccaravindola-Isernia–Campobasso.  Si andrà così a mettere definitivamente la parola fine ai tanti disagi con cui l’utenza ha dovuto fare i conti fino ad oggi e si ridurranno notevolmente i tempi di percorrenza per raggiungere Roma».

«Altro fatto rilevante – prosegue il governatore – è il finanziamento relativo agli interventi di adeguamento e manutenzione straordinaria della rete stradale e alla messa in sicurezza statica delle relative strutture. Incassiamo un risultato che ci permette di guardare complessivamente, in maniera più ottimistica, alla riqualificazione e all’ammodernamento della rete stradale».

«Decisamente importante – sottolinea Toma – è poi il finanziamento per il rinnovo del parco mezzi adibito al trasporto pubblico locale urbano con tecnologie innovative.

«Ora – conclude il presidente della Giunta – dobbiamo rimboccarci le maniche per velocizzare le procedure e fare in modo che i cantieri aprano quanto prima possibile».

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

ROMAGNUOLO (LEGA): UN MIO ORDINE DEL GIORNO A DIFESA DEI  LAVORATORI FORESTALI

“Sarà mia premura presentare al prossimo Consiglio regionale del Molise, un ordine del giorno per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*