Home / Territorio / “Strada di Bonefro, presidente Battista si muova”

“Strada di Bonefro, presidente Battista si muova”

Una lettera del sindaco di Bonefro Nicola Giovanni Montagano al presidente della Provincia di Campobasso, Antonio Battista, per sollecitare i lavori di ripristino della viabilità a seguito dei fondi stanziati dalla regione. “Alla luce della delibera di Giunta della Regione Molise, che ha stanziato risorse finanziarie pari a circa 5 milioni e 400 mila Euro a beneficio della viabilità provinciale del territorio ove insiste anche il Comune di Bonefro – scrive il sindaco Nicola Montagano –  chiedo che venga data rapida ed urgente attuazione agli adempimenti tecnici ed amministrativi finalizzati ad avviare i lavori presso le strade individuate nella delibera regionale.  In particolare, nell’ambito degli interventi finanziati dalla Regione Molise mediante la sopra indicata delibera, chiedo una urgente attivazione dei lavori presso la strada provinciale n. 63 (Centro abitato – cimitero di Bonefro – Montelongo – bivio Santa Croce di M. / Rotello) in quanto interessata da importanti cedimenti e dissesti del fondo stradale che richiedono una urgente bonifica del manto con nuovo asfalto e risagomature, oltre a sottolineare nuovamente la necessità di un intervento urgente presso la s.p. 159, nei pressi del ponte denominato “bovara”, danneggiato da un pericoloso cedimento del fondo stradale che determinerà, a breve, la impossibilità al traffico veicolare di transitarvi. Segnalo, altresì un necessario intervento presso la s.p. 166 (Bonefro – Santa Croce di M.), attraverso la sistemazione del ponte di ingresso al centro abitato di Bonefro presso il torrente “Varco”.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

La trasparenza bancaria e la valutazione dell’impatto ambientale al centro di importanti appuntamenti il 13 aprile all’università del Molise

  In successione, due distinti appuntamenti sugli aspetti più controversi del sistema bancario, e sulla …

Un Commento

  1. Pierangelo Mattioli

    Ma che lo interpellate a fare? Dovete ancora capire quanto sia sordo alle istanze dei cittadini, quanto poco spirito di intraprendenza abbia e quanto poco gli sia chiaro come e quando intervenire? Suvvia, non perdete altro tempo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*