Home / Politica / Sostegno alla celiachia e incentivo a un nuova produzione cerealicola

Sostegno alla celiachia e incentivo a un nuova produzione cerealicola

 

Il Molise dispone di una legge (la 143 del 2016) che sostiene la cura e l’assistenza ai soggetti affetti di celiachia ch’è una infiammazione cronica dell’intestino tenue, procurata dall’assunzione di glutine in soggetti geneticamente predisposti. Il glutine a sua volta è una componente proteica dei cereali, presente nel frumento e in alcune varietà di cereali quali farro, spelta, triticale, orzo e segale. Di conseguenza, è presente in tutti gli alimenti prodotti con questi tipi di cereali: pane, pasta, farina, pizza e biscotti ed in genere i prodotti da forno. L’intolleranza al glutine è un fenomeno in forte espansione che procura problemi di salute certamente ma anche soluzioni di natura economica. Da qui la necessità di adottare provvedimenti  che mettano riparo alla vita dei celiaci; da qui la legge regionale; da qui la  soddisfazione espressa dal Comitato Imprenditoria Femminile di Campobasso e dell’Associazione italiana celiachia Molise Onlus. Va detto anche che la Camera di commercio del Molise è stata attiva protagonista nel promuovere l’intervento legislativo non solo per gli aspetti salutistici che garantisce, quant’anche per gli aspetti economici che muove nel mondo della produzione cerealicola e dei prodotti derivati. Il provvedimento legislativo varato dal consiglio regionale  infatti si pone anche l’obiettivo di incentivare la coltivazione del grano saraceno e di altri cereali senza glutine e di favorire la produzione agricola e la trasformazione di prodotti senza glutine, sostenendo la competitività del settore e  tutelando il territorio. Un passo avanti, quindi, anche per il sistema economico molisano con  la nascita e lo sviluppo di nuove imprese agricole, di esercizi commerciali e punti vendita di prodotti senza glutine e di negozi specializzati. Al tempo stesso le aziende produttrici dei prodotti senza glutine potranno incentivare la loro distribuzione negli hotel nei ristoranti e nelle caffetterie, con riflessi economici non di poco conto. In tale considerazione si deve leggere l’interesse della Camera di commercio, ancorché consapevole che l’attenzione ad un tema così importante come quello della celiachia avrebbe portato  benefici sì ai celiaci, ma anche al sistema imprenditoriale, laddove quest’ultimo sarà capace di mostrarsi pronto e recettivo a cogliere i segnali di un mercato ad alto potenziale di sviluppo. Concetta Iacovino, presidente del “Comitato imprenditoria femminile” di Campobasso (Cif), che ha sostenuto l’Associazione italiana celiaci nelle sue rivendicazioni, non ha voluto mancare di esprimere la propria soddisfazione e l’auspicio che si creino nuove opportunità di crescita  per le imprese del territorio legate alla specializzazione e alla diversificazione del prodotto e dei servizi in chiave di /servizio offerto dagli operatori economici.  Sostegno alla celiachia; incentivo a una nuova produzione e distribuzione dei prodotti. Connubio da seguire e da valorizzare.

 

 

 

 

 

 

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Accordo in vista a Roma: si lavora a un baratto sui commissari straordinari alla sanità. Il commissario della Campania ai 5 Stelle, il commissario del Molise alla Lega

La sanità, nel Molise, è il perno intorno al quale ruotano le maggiori questioni politiche …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*