Home / Politica / Servizi tagliati. Le Poste chiudono l’ufficio di Castelpetroso

Servizi tagliati. Le Poste chiudono l’ufficio di Castelpetroso

Campobasso . L’associazione dei consumatori ADOC Molise scrive a Poste Italiane S.p.a. in merito alla recente chiusura dell’ufficio postale di Castelpetroso-località Indiprete.  Nella nota, sono evidenziati tutte i disagi e le criticità provocati da tale decisione che, tra l’altro, ha coinvolto anche altri comuni della regione. L’associazione auspica un “ripensamento” da parte dell’azienda e chiede un incontro con i responsabili della società.  Questo il testo della nota:  “La scrivente Associazione ADOC, a tutela dei consumatori e utenti, dietro richiesta e sollecitazione di molti cittadini residenti nel Comune di Castelpetroso, relativamente all’improvvisa chiusura decisa da Codesta Azienda dell’ Ufficio Postale sito in Via Nazionale dei Pentri, località Indiprete di Castelpetroso, segnala che tale avvenimento ha cagionato e sta causando notevoli e gravi disagi, oltre che disservizi alla cittadinanza di Castelpetroso e dei Comuni limitrofi.  Infatti, lo sportello che Codesta Azienda ha deciso unilateralmente di chiudere (come diversi altri in Molise) offriva, oltre agli ordinari servizi postali, anche servizi radicati, quali ad esempio: estinzione dei libretti, polizze, investimenti, operazioni finanziarie per le piccole imprese ed il servizio POSTAMAT ecc. che, ad oggi, non sono più fruibili se non percorrendo diversi chilometri.  A tal proposito si evidenzia che, all’attualità, per poter usufruire dei citati servizi, i cittadini di Castelpetroso e anche dei Comuni limitrofi, quali Cantalupo, Santa Maria del Molise e Macchiagodena, dapprima serviti dall’Ufficio soppresso, sono costretti a percorrere decine di chilometri per raggiungere l’Ufficio di Carpinone, che risulta palesemente sottodimensionato e comunque inadeguato a ricevere le istanze di migliaia di nuovi utenti.  Questa Associazione evidenzia, altresì, che la popolazione di Castelpetroso, già fortemente penalizzata per essere lo stessa dislocata su più frazioni ( Indiprete, Guasto, Pastena, Camere e Casale), in alcuni casi distanti qualche chilometro l’una dall’altra ed in territorio montano, è per lo più composta da anziani, i quali, spesso, sono sprovvisti di autovettura o diverso mezzo di trasporto: è agevole comprendere il forte disagio che tale chiusura ha arrecato e sta arrecando.  Disagio che, allo stesso modo, stanno vivendo le piccole imprese artigiane ed edili ivi presenti, le quali, improvvisamente, si sono viste private dei servizi ad esse dedicati. Tale soppressione è stata inoltre attuata da Codesta Azienda senza prendere in minima considerazione le soluzioni alternative offerte ed indicate dall’amministrazione comunale di Castelpetroso, tese all’ individuazione di altra sede da destinare all’apertura di altro Ufficio in luogo di quello oggetto di chiusura. Per tutto quanto sopra esposto la scrivente Associazione chiede a POSTE ITALIANE di voler provvedere alla riapertura dell’Ufficio Postale sito in località Indiprete di Castelpetroso, eventualmente anche in altro sito ubicato sempre in tale località, poiché quest’ultima risulta essere in posizione centrale e strategica rispetto alle altre, considerata la particolare morfologia del territorio del Comune di Castelpetroso.  L’ Associazione molisana si rende disponibile da subito ad incontrare i responsabili locali o nazionali di POSTE ITALIANE e i rappresentanti delle Istituzioni Locali, al fine di risolvere congiuntamente e positivamente tale problematica.”

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Boccardo: “Non lasciamoci sfuggire la Zona economica speciale”

“Si susseguono a Roma gli incontri per mettere a punto i contenuti dei decreti attuativi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*