Home / Politica / Seac, il Comune pronto a chiedere i contratti di solidarietà

Seac, il Comune pronto a chiedere i contratti di solidarietà

Prosegue la protesta dei dipendenti della Seac di Campobasso dopo il licenziamento di 8 autisti. Si resta in attesa del tavolo di confronto tra Comune, regione e azienda che dovrebbe tenersi giovedì 12 ottobre  in Prefettura a Campobasso. E’ l’ultima spiaggia per cercare di trovare una soluzione alla questione aperta. E’ chiaro, però, che bisogna fare fronte alla copertura finanziaria del taglio fatto dalla Regione per cercare di fare rientrare le lettere di licenziamento. E’ la speranza riposta dai lavoratori perché i licenziamenti degli autisti diventeranno effettivi dal prossimo lunedì 16 ottobre. Il Comune, intanto, sembra intenzionato a seguire la strada dei contratti di solidarietà e sarà la sua proposta alla Seac

 

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Bregantini Vescovo politico?

Di Giuseppe Saluppo   Possibile che un Vescovo possa esprimersi in questa maniera? All’inizio, in …

Un Commento

  1. Massimo Mangialardo

    Che si diano una mossa, però!! Il contratto di solidarietà -grande invenzione tedesca- è la soluzione a molti mali quando ci sono esuberi o conti che non tornano. Non ci si rifletta oltre: si agisca!
    Mi aspetterei, inoltre, una cittadinanza più SOLIDALE con gli autisti in difficoltà: passare dinanzi al loro banchetto in piazza e fargli un sorriso o scambiare quattro chiacchiere con loro è una prova di solidarietà: potrebbe accadere anche a noi. Se c’è una regola che non è mai venuta meno da quando il mondo esiste, è questa: le ruote, prima o poi, girano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*