Home / Politica / Scuole, Pilone si rifugia in Commissione. Le opposizioni preferiscono il silenzio

Scuole, Pilone si rifugia in Commissione. Le opposizioni preferiscono il silenzio

Il consigliere comunale di Campobasso, Francesco PILONE ha invitato il Presidente della Commissione Consiliare Lavori Pubblici, Ferdinando Massarella, “a convocare urgentemente una seduta di Commissione per avere lumi a riguardo gli adempimenti dell’Amministrazione Comunale circa la questione inerente la ”Don Milani”. Ma non aveva sostenuto, unitamente al consigliere Cancellario, di essere pronti a presentare una mozione di sfiducia nei confronti del sindaco Battista sulla questione scuole? “Insisteremo con ogni mezzo – ebbero a dire in conferenza stampa a dicembre – affinché il 15 Gennaio i bambini della Don Milani possano essere trasferiti in una scuola sismicamente sicura e rincominciare, in tal modo, a svolgere il regolare funzionamento delle lezioni. Se questo non dovesse accadere, ci vedremmo costretti a presentare una mozione di sfiducia nei confronti del primo cittadino, già annunciata in sede di conferenza stampa, non potendo più tollerare un atteggiamento di chiusura e di non risoluzione del problema, che ricordiamo essere di una importanza inderogabile”. E’ passato anche il 15 gennaio e, ora, il consigliere Pilone ricorre alla richiesta di una nuova Commissione? E la mozione di sfiducia? Ma, altrettanto, dove sono i consiglieri di opposizione? Silenzio su tutti i fronti. A partire da quello politico, per un inutile allargamento della Giunta comunale, passando per il Piano neve e, ora, per la situazione delle scuole. Solo tante chiacchiere e nessun apporto politico chiaro. Un peccato per la città capoluogo che continua a vivere nel pantano.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Ma Renzi non ha fatto già danni enormi al Pd?

di Vincenzo Cordisco Cari dirigenti, segretari ed ex segretari del pd, o forse meglio dire …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*