Home / Territorio / Scuole innovative, ci sono due idee molisane

Scuole innovative, ci sono due idee molisane

“Ai sei gruppi di professionisti che hanno conquistato il podio per il Molise vanno le nostre congratulazioni per la qualità delle idee proposte, certificata da una commissione esaminatrice di grande prestigio. Idee che speriamo di poter presto vedere trasformate in realtà attraverso la realizzazione di nuovi e moderni edifici scolastici sul territorio della nostra regione. Sicurezza, innovazione ed efficienza energetica, specie se applicati alle scuole, sono temi che troveranno sempre in noi un forte alleato”.  Il presidente della Regione Molise Paolo di Laura Frattura si complimenta così con i vincitori del concorso “Scuole Innovative”, bandito dal Ministero dell’Istruzione con uno stanziamento complessivo di 350 milioni per 50 progetti in tutta Italia (le candidature sono state 1238).  L’iniziativa ha l’obiettivo di acquisire idee progettuali per la realizzazione di scuole dotate di nuove soluzioni da un punto di vista architettonico, impiantistico, tecnologico, dell’efficienza energetica e della sicurezza strutturale e antisismica.  Due i progetti che riguardano il Molise: il primo per l’istituto comprensivo Colozza–Scuola primaria Scarano di Campobasso, il secondo per l’istituto omnicomprensivo Cariglione di Santa Croce di Magliano.  Per la scuola del capoluogo ha vinto il gruppo guidato da Dario Cagnucci; al secondo posto il gruppo di Lucia Secondo e al terzo quello di Valentino D’Agostino. Per Santa Croce di Magliano invece il primo premio è stato assegnato al team guidato da Guido Puchetti, il secondo e il terzo rispettivamente ai gruppi coordinati da Emiliano Auriemma e Valerio Pizzuto. “In attesa di poter ammirare i progetti – evidenzia Frattura – nella mostra ufficiale che sarà inaugurata il prossimo 22 novembre a Roma in occasione della Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole, rivolgo ai team vincitori del concorso un sincero ringraziamento per il lavoro profuso nell’intento di regalare ai nostri ragazzi spazi sempre più moderni, confortevoli e soprattutto sicuri”.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

A Campobasso: le mamme del Cep contro l’amministrazione comunale. “Hanno chiuso anche l’unico parco giochi”

A Roma singoli cittadini, comitati di quartiere, comitati spontanei, associazioni varie sono impegnati a tracciare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*