Home / Politica / Scatta la solidarietà al consigliere Carlo Perrella

Scatta la solidarietà al consigliere Carlo Perrella

Il voto a favore del bilancio di previsione del comune di Boiano, espresso dal consigliere Carlo Perrella, potrebbe portare a una sospensione dello stesso dal partito, il Movimento nazionale per la Sovranità, anche a seguito delle pressioni che parte del centrodestra starebbe facendo su Gianni Alemanno. Intanto, in Molise piena la solidarietà al coordinatore regionale del Movimento attraverso le note inviate alla Direzione nazionale del Movimento.

“Noi sottoscritte Wanda Capra, Luigia Ialonardi e Cristina Pallotta in quanto componenti dell’assemblea nazionale del Movimento, diamo pieno sostegno al Commissario regionale Carlo Perrella sia dal punto di vista personale che politico. “ Io sottoscritta Anna Di Renzo Vicesindaco di Salcito insieme a Domenico D’Aversa Vice Sindaco di Campolieto, avendo sentito tutti e 53 gli amministratori della Provincia di CB, esprimiamo piena solidarietà personale e politica al nostro Commissario regionale Carlo Perrella”. “ Il sottoscritto Policella Gino, Presidente del circolo di Campobasso, delegato quale rappresentante dai presidenti dei circoli: Anna Di Renzo (Salcito), Antonella Esposito (Monacilioni), Damiano (Mirabello), Antonio Petrone (Tufara), Davide Muccilli (Campodipietra), Domenico D’Aversa (Campolieto), Feliciano Antedomenico (Jelsi), Francesco Di Rienzo (Colle d’Anchise), Franco Mancinelli (Sepino), Francesco Madonna (Guardiaregia), Luca Altobello (Campomarino), Luigi Venditti (Bonefro), Antonella Del Gobbo (Limosano), Michele Del Zingaro (Riccia), Roberto Petti (Casacalenda), Wanda Capra (Bojano), Giovanni Pizzuti (Venafro), unitamente a tutti gli iscritti da noi rappresentati, diamo pieno sostegno al nostro Commissario regionale, per tanto ci rimettiamo ad ogni decisione che lui intenderà adottare in merito a quanto accaduto nei confronti della sua persona e del ruolo che occupa nel Movimento.  “Il sottoscritto Luigi Venditti, Presidente regionale di Gioventù Identitaria, unitamente ai 31 componenti del medesimo, informati da me tramite chat, diamo pieno sostegno al nostro Commissario regionale, per tanto ci rimettiamo ad ogni decisione che lui intenderà adottare in merito a quanto accaduto nei confronti della sua persona e del ruolo che occupa nel Movimento”.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Toma nomina i dirigenti. Iorio: “Scelte in contrasto con il voto”

Ha finito con il pesare la soluzione di continuità tecnica, sulle scelte fatte dal presidente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*