Home / Territorio / Santa Croce di Magliano, c’è l’isola ecologica

Santa Croce di Magliano, c’è l’isola ecologica

Si è svolta questa mattina la cerimonia di inaugurazione dell’Isola Ecologica di Santa Croce di Magliano. Alla presenza dell’assessore regionale all’Ambiente Vittorino Facciolla, dell’assessore all’Ambiente del comune Marilisa Giordano, del vicesindaco Maria Florio e di numerosi cittadini, il sindaco di Santa Croce di Magliano Donato D’Ambrosio ha tagliato il nastro tricolore e ha ufficialmente dato inizio alla raccolta differenziata Porta a Porta.

“Oggi per la nostra comunità comincia una nuova storia, che parte da una buona pratica amministrativa. La realizzazione di questa Isola Ecologica è il primo passo di un percorso importante, che tutti noi santacrocesi dobbiamo proseguire svolgendo bene la raccolta differenziata che comincerà a tutti gli effetti lunedì prossimo” – ha spiegato il primo cittadino Donato D’Ambrosio alla presenza di un folto pubblico intervenuto.  Gli onori di casa sono stati svolti dall’assessore all’Ambiente del Comune, Marilisa Giordano, la quale nel suo intervento ha espresso l’orgoglio di un progetto portato avanti con impegno nell’interesse della comunità, sottolineando come i cittadini di Santa Croce “ora hanno una grande opportunità”. “Quest’Isola Ecologica – ha evidenziato l’assessore Marilisa Giordano -, è l’unica di tutto il circondario: nella nostra zona nessun comune può vantarsi di avere un centro come questo. E’ il frutto delle buone pratiche amministrative, e ci ha dato la possibilità di fare un passo avanti verso la civiltà: questo è l’inizio dell’economia circolare e mai più lineare”.  Per l’assessore regionale all’Ambiente Vittorino Facciolla “se Santa Croce oggi avvia la raccolta differenziata porta a porta ha un merito evidente, che molti altri comuni non hanno ancora”. “Nell’anno 2013 la nostra regione era all’11% di raccolta differenziata, nell’ottobre di questo anno abbiamo raggiunto e superato il 50% di raccolta differenziata proprio grazie ad esempi virtuosi come il vostro” – ha commentato l’Assessore Facciolla rivolgendosi agli Amministratori comunali e ai cittadini presenti.  La benedizione del parroco don Alessio, secondo cui, “questo luogo deve essere un posto educativo, per noi e per tutto il paese, per il rispetto dell’Ambiente che siamo chiamati a custodire con le nostre piccole azioni quotidiane” ha animato i ragazzi dei terza media dell’Istituto ominicomprensivo di Santa Croce, presenti all’incontro .   L’area, che si trova in via Arti e Mestieri (in zona Pip), è stata affidata al nuovo gestore del servizio di raccolta dei rifiuti differenziati, Ettore Montagano della Montagano Green Ecology. “Abbiamo posizionato nel centro di raccolta i container scarrabili per la raccolta dei materiali ingombranti, delle apparecchiature elettroniche, dei materiali ingombranti misti – ha spiegato Montagano mostrando l’Isola”. “Ma l’Isola accoglie anche due press- container per gli imballaggi in carta e in plastica, uno scarrabile per gli imballaggi in vetro, insomma è un centro completo e adatto alle esigenze della nostra comunità”.

L’Isola Ecologica sarà aperta nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 7,00 alle ore 11,00. Nelle giornate di martedì, giovedì e sabato dalle ore 14,00 alle ore 16,00. I cittadini potranno portare i rifiuti differenziati della raccolta porta a porta, mentre per lo scarico degli ingombrati, dei rifiuti elettrici ed elettronici dovranno contattare il numero verde presente sul materiale di comunicazione fornito durante la distribuzione dei kit di raccolta.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Isernia, l’ufficio del Giudice di Pace nei locali del Tribunale

La Conferenza Permanente presso il Tribunale di Isernia, presieduta dal Presidente del Tribunale Dr. Vincenzo …

2 commenti

  1. Giacomo Iacobucci

    Una grande prova di civiltà. Complimenti ai cittadini di Santa Croce, a chi si è battuto per il suo insediamento, a chi non si è fatto scoraggiare dalla burocrazia e dai dinieghi dei soliti detrattori.

  2. Domiziana Mangilulfo

    Mi congratulo anch’io con i cittadini di un paesino molto operoso, ricco d’inventiva, fatto di persone che lavorano e soprattutto sanno lavorare. Io non provengo da lì, ma ho avuto la prova che c’è gente valida da quelle parti. Che venga un po’ a Campobasso per spiegare ai cittadini del capoluogo come bisogna stare al mondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*