Home / Politica / Sanità, una modulistica per conoscere il giudizio dei pazienti

Sanità, una modulistica per conoscere il giudizio dei pazienti

Il commissario ad acta alla Sanità, Paolo di Laura Frattura, ha affidato all’Asrem un’indagine conoscitiva attraverso la quale si possa capire come i cittadini molisani valutino il servizio sanitario regionale. “È il momento di un riscontro oggettivo e reale relativo alle prime iniziative di riconversione delle nostre strutture sanitarie – dichiara il presidente –. Le abbiamo cambiate in meglio o in peggio? C’è rispondenza tra l’offerta sanitaria nella sua interezza e le concrete esigenze dei pazienti? Sono domande che poniamo direttamente ai cittadini molisani: la loro risposta è fondamentale per proseguire”. “Iniziamo con la rete ospedaliera concentrandoci subito sul presidio di Termoli – spiega Frattura –. Andremo poi avanti per avere un indice di gradimento via via su tutte le nostre strutture. Il punto di vista dei nostri pazienti varrà come indicazione importante, suggerimenti e consigli mirati a migliorare e potenziare la qualità dei servizi erogati”.
L’Asrem, a partire dal prossimo mese di febbraio, previa predisposizione di modulistica con indicazione di gradimento, fornirà all’utenza molisana un questionario anonimo che consentirà a tutti i cittadini coinvolti di fornire un contributo con una valutazione qualitativa dei servizi sanitari ricevuti relativamente al periodo di degenza. L’obiettivo è quello di ottenere da un campione qualificato indicatori di soddisfazione necessari poi all’Azienda sanitaria per indirizzare l’offerta e porre in essere azioni costruttive.
Il progetto sarà rivolto in questa fase sperimentale alla rete ospedaliera con il primo step nel presidio di Termoli. All’interno dei reparti di degenza del San Timoteo saranno distribuiti i questionari da compilare da parte dei beneficiari dei servizi al momento delle dimissioni e da inserire in una apposita urna posizionata all’ingresso. Analoghe schede di gradimento verranno successivamente riproposte negli altri ospedali regionali. Le risultanze saranno analizzate da un gruppo di lavoro coordinato dalla Direzione generale dell’Asrem. La fase successiva, concluso l’interessamento delle strutture ospedaliere, sarà rivolta alle strutture che erogano servizi sanitari territoriali, fino a raggiungere la totale copertura dei servizi offerti dall’Azienda sanitaria del Molise. Dura la replica del senatore Ulisse Di Giacomo: “Frattura vuole conoscere l’ opinione dei molisani sulla sanità regionale distribuendo dei questionari ai ricoverati negli ospedali, questionari che saranno poi esaminati dalla Direzione Generale dell’ Asrem.A parte che i questionari esistono negli ospedali molisani da almeno un decennio, e al di là della comicità della trovata, consiglio a Frattura di consegnare lui stesso i questionari ai pazienti accalcati nei Pronto Soccorso o abbandonati nei reparti di degenza ((vedrà che accoglienza…) e di far leggere le risposte ai questionari stessi al Comitato per la difesa della sanità pubblica”.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Passa la colata di cemento. Si sfilano 9 consiglieri di maggioranza. Battista che farà?

Ma esiste, ancora, una maggioranza che sostiene il sindaco di Campobasso, Antonio Battista? Sull’accordo di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*