Home / Politica / Sanità, esito positivo al Tavolo tecnico. Frattura: confermato posticipo per la  verifica dei punti nascita

Sanità, esito positivo al Tavolo tecnico. Frattura: confermato posticipo per la  verifica dei punti nascita

Campobasso.   “Posticipo per la verifica dei punti nascita, giudizio positivo per la copertura del disavanzo e sblocco di risorse per un valore complessivo di 28 milioni di euro: oggi per la sanità molisana importantissimi riconoscimenti dal Tavolo tecnico”. Così la soddisfazione del presidente della Regione Molise e commissario ad acta, Paolo di Laura Frattura, oggi al termine della riunione con i Ministeri della salute e dell’economia per la verifica degli adempimenti previsti nel piano di rientro dal disavanzo sanitario e dei Lea.  “Confermato – riferisce subito il presidente –, il posticipo al 31 dicembre 2017 per la verifica dei dati per i punti nascita, così come previsto nel Programma operativo: è uno slittamento molto significativo convinti come siamo che la prossima individuazione del dirigente medico di reparto, con la riorganizzazione del servizio, possa recuperare e limitare la mobilità passiva che ancora registriamo”.  Approvato il piano regionale per residenze sanitarie assistenziali e riconosciuta la validità delle attività per il rischio clinico ospedaliero a garanzia della sicurezza dei pazienti e degli operatori sanitari. Giudizio positivo anche per le politiche di governance per la spesa farmaceutica in termini di appropriatezza prescrittiva.  Dal punto di vista economico-finanziario, “il Tavolo – prosegue Frattura –, ha valutato positivamente l’attività commissariale che abbiamo svolto per la copertura del disavanzo: abbiamo portato a compimento il mandato per l’accesso al prestito destinato al pagamento del debito sanitario ai sensi del dl 35/2013. Il Ministero dell’economia adesso lo comunicherà al Consiglio dei ministri per la relativa cessazione del compito che mi è stato assegnato dal Governo il 18 maggio 2015”.  Analoga valutazione è stata espressa dai Ministeri affiancanti anche per le azioni e gli adempimenti previsti per l’anno 2016 dal Programma operativo straordinario. “Un traguardo, questo, che ci fa guadagnare l’erogazione del 50% della quota prevista dalla Legge di stabilità 2014, pari a 20 milioni di euro”, evidenzia Frattura. “Con il superamento degli adempimenti Lea 2013 – aggiunge –, abbiamo sbloccato anche la quota premiale pari a 8 milioni di euro. Una svolta davvero importante per la sanità: è stata riconosciuta e premiata la qualità del nostro intervento di riforma”. “Miglior battesimo per la nuova Direzione generale della salute non poteva esserci: con il nostro gruppo dirigente regionale proseguiamo nel lavoro di riorganizzazione per arrivare quanto prima a un servizio sanitario efficiente, appropriato e sostenibile, il solo che intendiamo offrire a tutti i cittadini molisani. Continuare così è davvero l’unica maniera seria per non consentire a nessuno di liquidare la nostra sanità. Le belle parole e i buoni principi di sicuro fanno scena, ma spesso si rivelano slogan fumosi, ancora di più se provengono da consapevoli rappresentati parlamentari”, conclude Paolo Frattura.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Ramundo, cosa fai?

Oggi è stato consegnato alle famiglie interessate dalla raccolta differenziata, a mezzo posta, un opuscolo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*